Sapevi che in casa si possono nascondere germi e batteri praticamente ovunque? Ci sono posti ed elementi in particolare che richiedono maggiore attenzione. Ecco i 10 nidi di germi più pericolosi in casa, quali sono e come comportarsi.

Nelle case di ogniuno di noi ci sono dei piccoli ed invisibili nemici che ci possono attaccare, sono davvero ovunque. Noi oggi vi mostreremo quali sono gli elementi e i posti dove maggiormente si annidano germi e batteri e come comportarsi per eliminarli.

germi e batteri in casa, dove si annidano

Di sicuro resterete stupiti su alcuni degli elementi elencati, penserete che é impossibile eppure sono tra quelli più pieni di questi piccoli e talvolta pericolosi individui, vediamo inieme nello specifico di cosa si tratta.

10 nidi di germi in casa

Elementi per pulire casa

Uno dei primi portatori peggiori di germi e batteri, é sicuramente il mocio, in esso sono presenti in miliardi. Ovviamente é tra i primi poiché é forse il principale elemento che viene a contatto con lo sporco più insidioso dove appunto sono riposti questi ultimi. Rientra nelle cattive abitudini, riporlo umido nel ripostiglio, questo permette maggiormente il proliferare di germi e batteri, motivo per cui, sarebbe di buona abitudine dopo l’uso provvedere ad un lavaggio a fondo magari in lavatrice a 60 gradi senza ammorbidente e lasciarlo asciugare bene dopo il lavaggio, é comunque consigliabile sostituirlo dopo mssimo 2 mesi di utilizzo.

I rubinetti rientrano tra i primi della categoria, in quanto soprattutto quelli dei bagni, vengono usati al rientro in casa o dopo l’uso del wc, motivo per cui tutti i germi che abbiamo sulle mani, li riportiamo su di essi. È un meccanismo automatico il fatto che inevitabilmente ritornino a contatto con la pelle proprio per il fatto che dopo il lavaggio delle mani il rubinetto va chiuso, ecco perché é consigliabile aprirlo con il polso e asciugarlo dopo l’uso, poiché sempre l’umidità é motivo di incremento di germi e batteri.

rubinetti maggiori fonti di germi e batteri

Gli strofinacci e le spugnette, sono anch’essi tra i migliori amici dei germi e dei batteri, per lo stesso discorso del mocio infatti, vengono utilizzati chiaramente per eliminare lo sporco compresi quei piccoli individui. questi restano intrappolati in essi se non sono ben ripuliti dopo l’uso, usando la lavatrice a 60 gradi e lasciarli asciugare bene e tra le buone abitudini da mettere in atto e come il mocio, vano sostituiti ogni 2 mesi.

Elementi giornalieri

Tra le cose che abitualmente usiamo ogni giorno, le borse sono tra le fonti principali in cui si annidano germi e batteri. Vengono inevitablmente a contatto con l’esterno, le poggiamo praticamente ovunque e non solo sono sporche esternamene, ma anche all’interno, visto che tutto quello che vi riponiamo non viene abitualmente disinfettato, questo a partire dalle mani. Per igienizzarle al meglio un valido aiuto, può essere quello di passare esternamente un panno inumidito di aceto oppure un prodotto disinfettante, non dimenticate anche l’interno ovviamente.

Anche le lenti a contatto sono un raccoglitore meraviglioso dove vivono spensierati germi e batteri. Molti di essi non creano problemi, ma alcuni possono causare arrossamenti, pruriti e congiuntiviti. Chiaramente dovendo stare a contatto con gli occhi é giusto che siano inumidite, motivo per cui ecco la formazione dei germi e batteri. Un consiglio può essere quello di disinfettare molto spesso il contenitore dove vanno riposte queste ultime che oltre a germi e batteri può contenere se non disinfettato meticolosamente, addirittura funghi che inevitabilmente poi, vengono a contatto con gli occhi, quindi prestate molta attenzione.

Ci sono poi le scarpe ovviamente che sono un altro nido fantastico dopo proliferano in miliardi tra germi e batteri di ogni tipo, tra i più innocui e i più pericolosi, che possono essere portati in casa dalla strada. Meglio quindi toglierle sull’uscio di casa in modo tale da non contaminarla.

le scarpe sono portatrici di germi e batteri in casa

Savpevate che anche nel pigiama si possono annidare germi e batteri? Forse non sapevate che durante il sonno, si possono perdere in media fino a 3 litri di sudore, che ovviamente vengono assorbiti dal pigiama se tenuto lo stesso per troppo tempo. Posto umido quindi sgnfica proliferazione di germi, quindi é meglio sostituirlo con frequenza e lavarlo in lavatrice a 60 gradi.

Anche i peluche che ovviamente non vengono spesso lavati, oltre agli acari, trattengono nella pelliccia i batteri e i germi. che addirittura possono portare asma, diarrea e infezioni, soprattutto delle vie urinarie. Igienizzateli spesso quindi ma c’é un trucchetto che vi garantirà la morte di questi piccoli individui. Prima di un lavaggio in lavatrice, riponeteli in un sacchetto di plastica e teneteli in congelatore per 2 giorni, le basse temperature ucciderano di certo germi, batteri e anche acari.

Infine abbiamo gli attrezzi per la manicure, che ovviamnte servono a ripulire le unghie spesso sporche. Quindi prima di utilizzarli é tra le buone abitudini disinfettare le mani o i piedi a fondo e dopo l’utilizzo prima di riporre tutto, dare una disinfettata con un panno imbevuto.

Fate tesoro quindi di questi cosigli e vivrete circondati almeno in casa vostra, da un ambiente pulito ed igienizzato a fondo.