Tutti vorremo avere delle gambe perfette con una pelle liscia e setosa. Aldilà dell’aspetto estetico, sapevi che se la pelle delle gambe é secca potrebbe essere un campanello di allarme? Non sottovalutare mai questo sintomo e ti spieghiamo il perché.

Con l’arrivo della bella stagione sappiamo che andremo a mettere in mostra il corpo scoprendolo quindi il più possibile a causa del caldo eccessivo. Subito tendiamo a pensare all’estetica in particolare tutti vorremo avere delle gambe perfette con una pelle liscia e setosa. Ma aldilà dell’aspetto estetico, sapevi che se la pelle delle gambe é secca potrebbe essere un campanello di allarme? Non sottovalutare mai questo sintomo e ti spieghiamo il perché.

 

pelle secca

Cause interne ed esterne legate alla pelle secca

Ci sono diversi fattori che possono favorire la pelle secca e possono essere causati da fattori esterni quali ambiente freddo, ventoso o secco, detergenti aggressivi, esposizione eccessiva a raggi UV. La pelle é composta da molecole lipidiche come le ceramidi. Se questa componente a causa magari dei fattori esterni viene danneggiata, la conseguenza è che la funzione di protezione che da la pelle fingendo da barriera viene interrotta, causando la xerosi cutanea, ossia viene a diminuire la quantità di acqua di cui é composta provando appunto pelle secca.

pelle squamosa

Ma ci sono altri fattori interni di cui forse non eravate a conoscenza che possono provare questo disturbo. Alcuni di questi, i principali, possono essere genetici, si é quindi predisposti a questo tipo di problema. Età avanzata, infatti in modo naturale il corpo viene a perdere i liquidi col tempo. Una dieta squilibrata, l’assunzione di alcuni farmaci o patologie come il diabete.

Primi segnali di pelle secca, come riconoscerli

I primi segnali che la pelle ci da per farci capire che sta iniziando a perdere idratazione, sono diversi. Screpola, da un senso di tensione, può apparire ruvida o squamosa, sono questi ad occhio infatti i segnali che ci possono far capire di iniziare ad intervenire con un piccolo aiuto. In alcuni casi può dare anche prurito ed essere più sensibile quindi conviene ricorrere ai ripari e innanzitutto capire quali tra le cause prima citate, potrebbe essere quella che provoca tale disagio.

Pelle

Rimedi naturali e non

Ad aiutare la pella la cosa principale é idratarla, quindi per pri3cosa bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno, può essere un aiuto dall’interno che darà sicuramente una buona svolta oltre che alla pelle anche al resto del corpo. Se poi il disagio é eccessivo si può ricorrere all’aiuto di creme che aiutano senz’altro a dare nutrimento ed idratazione in modo specifico soprattutto nelle zone più colpite. In commercio ce ne sono diverse che vanno anche in base alle esigenze e alle possibilità del proprio portafoglio. Un consiglio é cercarcare creme altamente idratanti contenenti alcuni elementi importanti tra cui glicerina, pantenolo, il sodio ialuronato, l’acido ialuronico e l’urea che aiutano ad assorbire acqua. In più devono dare il gusto nutrimento alla pelle contenendo acido linoleico, ceramidi, burri e oli vegetali. Per far si che però le creme abbiano un effetto risolutivo a lungo termine, é bene farne un uso costante.