Guariti dal Covid, per ottenere il Green pass non basta averlo fatto, c’è dell’altro da sapere. Tutte le informazioni utili.

Come sappiamo il Green pass o Certificazione verde Covid-19 è il documento che è diventato obbligatorio questa estate per accedere a diversi luoghi e partecipare ad eventi, non più solo per viaggiare all’estero, partecipare a ricevimenti di matrimonio o fare visite nelle Rsa.

Dal 6 agosto è richiesto per sedere ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti, per andare al cinema, a teatro, al museo, allo stadio o alle manifestazioni sportive, per partecipare a eventi culturali e andare in palestra e piscina. Dal 1° settembre, poi, l’obbligo è stato esteso anche ai mezzi di trasporto pubblico a lunga percorrenza (treni, navi, aerei e pullman) al personale di scuole e università e agli studenti universitari.

Se il Green pass è molto facile da ottenere dopo la vaccinazione o a seguito del tampone negativo, qualche problema si è verificato con chi è guarito dalla malattia Covid-19. Anche perché dopo un certo periodo di tempo non è più sufficiente la guarigione ma occorre la vaccinazione, basta una sola dose. Ecco cosa bisogna sapere.

LEGGI ANCHE: TAMPONI IN FARMACIA: FINALMENTE UN PREZZO FISSO PER IL GREEN PASS

Guariti dal Covid-19: cosa bisogna sapere sul Green pass

guariti covid green pass

Il Green pass spetta alle persone guarite da Covid-19 entro sei mesi dalla richiesta, altrimenti occorre la vaccinazione, ma basta anche una sola dose per avere la certificazione definitiva, purché avvenga entro i 12 mesi dalla guarigione (che in realtà si contano dall’inizio della malattia, ovvero dalla data del primo tampone molecolare positivo). Invece, trascorso un anno dalla guarigione, occorrono due dosi di vaccino.

Una volta certificata la guarigione, il Green pass viene rilasciato entro il giorno seguente. Il medico curante o l’ASL che ha emesso la certificazione di fine isolamento inseriranno i dati del paziente guarito nel Sistema Tessera Sanitaria. Solamente dopo tale inserimento, il Ministero della Salute potrà generare in automatico la Certificazione verde Covid-19. In questo caso, il Green pass avrà una validità di 6 mesi (180 giorni) dal primo tampone molecolare positivo.

In caso di vaccinazione con una dose entro 12 mesi dal primo tampone positivo, la persona già guarita dal Covid riceverà in automatico anche una Certificazione per completamento del ciclo vaccinale. Dopo la vaccinazione, il Green pass avrà una validità è di 9 mesi, 270 giorni.

La vaccinazione singola dopo la guarigione dal Covid, in forma sintomatica o asintomatica, è raccomandata entro i 6 mesi e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione.

L’unica eccezione è per i soggetti in condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, per i quali sono sempre raccomandate due dosi di vaccino, anche dopo l’infezione da Sars-Cov-2.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

Segnaliamo le FAQ sulla piattaforma nazionale: www.dgc.gov.it/web/faq.html

LEGGI ANCHE: GREEN PASS, ATTENZIONE ALLA TRUFFA, ALLARME DELLA POLIZIA POSTALE

guariti covid green pass