A partire dal 1 settembre sono state annunciate dei cambiamenti in merito ai trasporti e al green pass. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Il Governo Draghi ha annunciato nuovi cambiamenti in merito alla certificazione verde che a partire dal 6 agosto è stata resa obbligatoria per diverse attività. In queste ore, è stata annunciata un’estensione dell’obbligo anche per i trasporti.

Scopriamo insieme nel dettaglio quali sono i cambiamenti che saranno attuati dal 1 settembre.

Trasporti e Green pass: ecco cosa cambia dal 1 settembre nel nostro paese

Con le nuove misure in vigore dal 1 settembre, il Governo Draghi ha voluto rendere più stringenti le misure volte a frenare l’aumento del numero di contagi nel Paese.

Lo ha fatto aumentando il numero di casi in cui è necessario presentare il green pass.

Leggi anche: MULTA FINO A 100 EURO PER IL GREEN PASS, ECCO IL MOTIVO

Per quanto riguarda il trasporto locale, l’obbligo non è previsto per bus, tram, metropolitane. In questi casi, comunque, resteranno in vigore le norme sanitarie che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi: mascherina e distanziamento.

Trasporti proibiti se non muniti di green pass, dal 1 settembre cambia tutto

Sul trasporto via terra, invece, l’obbligo della certificazione verde entrerà in vigore dal 1 settembre e in mancanza non sarà possibile salire su un treno. L’obbligo riguarderà anche:

  • treni notturni;
  • bus di linea;
  • treni a noleggio con conducente.

In riferimento infine al trasporto marittimo, l’obbligo della certificazione verde è escluso per il battello che collega la Calabria con la Sicilia. Mentre per tutti gli altri collegamenti marittimi, traghetti e navi, sarà necessaria la certificazione verde, In mancanza, è possibile esibire un tampone negativo purché sia eseguito non oltre le 48 ore.

Leggi anche: PARRUCCHIERE ED ESTETISTA, GREEN PASS ANCHE PER FARSI BELLE?

Per quanto riguarda il trasporto aereo l’obbligo si estenderà non solo sulle lunghe tratte ma anche per quelle brevi e locali.

In poche parole, si tratta di importanti cambiamenti che rivelano la volontà del governo di adottare misure via via sempre più stringenti per riuscire a tenere a bada l’aumento dei casi.

Trasporti proibiti se non muniti di green pass, dal 1 settembre cambia tutto