In Italia é la prima neonata che ce l’ha doppio. La piccola é stata dimessa venerdì dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce, la scelta dei genitori sarà da ispirazione per molti.

È stata dimessa venerdì dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce, la neonata speciale che dopo la scelta dei genitori, funge da ispirazione per molte coppie in attesa. É la prima neonata ufficiale in Italia che ce l’ha doppio, i genitori della piccola dicono di non aver avuto il minimo dubbio già dopo la sentenza della Consulta avvenuta lo scorso 27 aprile.

prima neonata che ce l'ha doppio

La domanda sorge spontanea, quale importante decisione hanno dovuto prendere questi nei genitori? E perché questa scelta cambierà la vita non solo di questa piccola ma anche di tutti i genitori che decideranno poi di prenderne ispirazione? Ecco tutti i dettagli.

Una scelta importante

Dal 1 giugno é infatti possibile mettere il doppio cognome ai figli oppure solo quello della mamma o del papà, senza quindi obblighi. In caso di disaccordo di questi ultimi é già prevista la sentenza giuridica, sarà il giudice quindi a stabilire cosa sarà a favore dei bambini. Questo é un movimento provvisorio in vista di una legge che potrebbe essere messa in atto che sarà composta da altri criteri più dettagliati.

la scelta del cognome

Molte famiglie come anticipato quindi, hanno preso ispirazione da questi genitori per la scelta futura che li porterà a stabilire secondo libera scelta quale cognome ai propri figli. Certo é un traguardo importante viste le molte donne che spesso si ritrovano sole a crescere i figli.

genitori

E voi cosa ne pensate? Siete di quelli all’antica o siete d’accordo sulla decisione presa dal Parlamento italiano? Insomma a voi le valutazioni certo questo ha scatenato come sempre molti discussioni, polemiche e dubbi a riguardo. Una domanda noi ce la facciamo: Ma se anche i nostri figli un giorno volessero dare a loro volta il doppio cognome, in base a quello che già hanno come si farà? Beh la lista sarebbe interminabile staremo a vedere in base alle statistiche, se gli italiani cosa ne pensano.