Non dimagrite? Ecco le abitudini sbagliate da cambiare. Tutte i consigli utili da seguire.

Quando decidiamo di metterci a dieta per perdere peso è molto facile commettere degli errori che rischiano di vanificare tutti i nostri sforzi. Andare dietro alle ultime mode e seguire dei regimi alimentari scorretti, voler ottenere risultati troppo in fretta, seguire consigli non adatti, improvvisarsi. Quando non riuscite a dimagrire molto probabilmente è perché commettete questi errori.

non dimagrite

Se dovete perdere poco peso, è sufficiente intervenire sull’alimentazione quotidiana, riducendo le porzioni ed eliminando i cibi più calorici, zuccherati, grassi e salati (dai dolciumi al junk food) e aumentare l’attività fisica. Non dovete fare molto di più.

Se nonostante la limitazione degli alimenti non riuscite a dimagrire, probabilmente è perché fate degli errori, che vanno assolutamente evitati. Ecco cosa dovete sapere.

LEGGI ANCHE: MENOPAUSA E STAI INGRASSANDO? ECCO LA DIETA PER RESTARE IN FORMA

Non dimagrite? Ecco le abitudini sbagliate da cambiare

non dimagrite

Per prima cosa, non esistono le diete miracolose, che vi fanno perdere peso senza sforzi o continuando a mangiare le stesse cose che mangiavate prima. Non esiste nemmeno un alimento dai poteri magici, che mangiandolo vi fa dimagrire! Spesso l’ananas ha questa fama, ma si tratta solo di un alimento ricco di acqua, antiossidanti e sali minerali che può aiutarvi nella digestione e nella diuresi.

Se volete dimagrire dovete mangiare meno! Ma mangiare gli alimenti giusti. Dunque è bene eliminare tutti gli zuccheri in eccesso, a partire dai dolciumi, gli alcolici, i cibi troppo grassi e conditi, i fritti e gli alimenti processati. Ogni tanto potrete concedervi un dolcetto o un salume leggero, ma senza esagerare.

Altre abitudini sbagliate nelle diete sono quella di digiunare e di eliminare alimenti importanti ma che hanno la cattiva fama di far ingrassare. Saltare i pasti ci priva di nutrienti essenziali, che servono al nostro organismo per funzionare. Il rischio è quello di essere più esposti a malattie e infezioni, con il sistema immunitario indebolito. Ma poi anche di ingrassare ancora di più perché dopo il digiuno o al pasto successivo si ha una fame da lupi e si finisce per mangiare di più.

Non ci si deve nemmeno privare di alimenti importanti come i carboidrati, soprattutto quelli complessi. Dunque, va bene limitare pasta, patate e pane ma non eliminarli. I carboidrati ci danno l’energia per affrontare la giornata. Senza non riusciremmo a concentrarci bene sulle attività da svolgere e inoltre daremo al nostro organismo un sovraccarico di proteine da smaltire, che non fa bene a fegato e soprattutto reni.

Non vanno banditi nemmeno i grassi, perché anche questi servono al nostro organismo per il funzionamento degli organi, il trasporto dei nutrienti e la sintesi delle proteine. Privilegiate piuttosto i grassi vegetali, come l’olio extravergine di oliva, da usare a crudo.

Consigli fondamentali

Se i chili da perdere cominciano ad essere importanti, allora è fondamentale rivolgersi a un buon nutrizionista o dietista che sappia consigliarvi nel modo giusto e darvi una dieta personalizzata, basata sulle vostre caratteristiche fisiche e sulle vostre esigenze. Perché altrimenti, con il fai da te si rischia di commettere degli errori: non sapere scegliere bene gli alimenti da ridurre o eliminare, con la conseguenza di rendere molto difficile il dimagrimento o di provarvi di nutrienti essenziali.

Infine, non basta seguire un regime alimentare ipocalorico, se non fate attività fisica regolare poi non lamentatevi se non dimagrite! Basta anche solo andare a camminare più volte alla settimana.

LEGGI ANCHE: È UNA QUESTIONE DI ORMONI LA PERDITA DI PESO

non dimagrite