Siete in menopausa e vorreste conoscere una dieta infallibile per perdere peso rimanere in forma? Siete nel posto giusto!
La menopausa è un periodo molto delicato di una donna ed è importante prima ancora di conoscere una dieta adatta alle proprie esigenze, ma capire cosa vuol dire e tutto quello che gira attorno a questo argomento. Con essa si intende la fase in cui una donna perde la sua fertilità e la cessazione definitiva del ciclo mestruale.
menopausa
Questo fenomeno fisiologico di solito avviene in mezza età, tra i 45 e 55 anni. Di solito questa fase viene accompagnata da una serie di sintomi come la sindrome climaterica, disturbi del sonno, dell’umore, sudorazione eccessivo e grasso localizzato.
Ciò è dovuto dalla riduzione di estrogeni e di progesterone. Ormoni prettamente femminili  prodotti dalle ovaie, che vanno a compromettere l’intero metabolismo. Inoltre una donna in menopausa è più suscettibile a determinate patologie come l’osteoporosi, l’ipertensione, eventi cardiovascolari o tumori alle mammelle.

 

LEGGI ANCHE: Menopausa: come fare i conti con gli squilibri ormonali?

Alimentazione in menopausa: la dieta adatta a questo tipo di fenomeno femminile!

menopausa

Con la menopausa il corpo di una donna cambia irrimediabilmente e di solito il peso tende ad oscillare. Il metabolismo tende a rallentare e si ha la carenza di alcuni sostanze utili per questa fase di vita. Con il calo degli ormoni, il corpo tende ad accumulare liquidi in varie zone del corpo, quindi oltre a seguire una dieta mirata è importante accompagnarla a dell’attività fisica adatta al proprio stile di vita.

Si consiglia innanzitutto di assumere grandi quantità di calcio, un minerale in grado di contrastare l’insorgenza dell’osteoporosi. Il calcio gioca un ruolo fondamentale nella formazione delle ossa del corpo, previene una serie di malattie, patologie e di solito viene sempre associato a un piano terapeutico.

Esso si presenta in forma biodisponibile, quindi assimilabile facilmente dal corpo e di solito si presenta in alimenti come i latticini e i suoi derivati. Si sconsigliano diete drastiche, prive di nutrienti o fai da te, ma di recarvi sempre da un nutrizionista o dietologo in modo da valutare insieme il proprio stato di salute e quali fattori possono influire nell’aumento di peso.

La prima cosa da fare sempre è quello di consumare sempre 5 pasti, 3 principali e due spuntini intermedi in modo da tenere sempre attivo il metabolismo di assumere grandi quantità d’acqua così che il corpo non sia mai disidratato. Bisogna aumentare la quantità di frutta e di verdura e di diminuire l’introito di grassi saturi come gli insaccati, formaggi grassi, cibi fritti.

Inoltre moderate il consumo di dolci, bevande ricche di caffeina, l’alcol e l’uso eccessivo di fumo. Visto che questi fattori sono la prima causa della carenza di magnesio e di calcio. Optate sempre per la qualità e non la quantità e cercate di rimanere sempre attivi durante tutto l’arco della giornata.

LEGGI ANCHE: Fosse solo un fattore estetico, ma anche pericoloso per la salute, la menopausa fa brutti scherzi

menopausa