Dolore al polso all’improvviso sicuro che e tendinite, cosa fare subito per non farlo diventare cronico

Se hai dolore al polso potrebbe essere tendinite: per evitare che diventi cronica ecco quali sono gli accorgimenti da adottare tempestivamente.

Quando si avverte un dolore al polso l all’improvviso sicuramente si tratta di tendinite. Si tratta di un disturbo piuttosto diffuso e che richiede un intervento tempestivo. In caso contrario, infatti, la tendinite può cronicizzarsi con tutte le conseguenze del caso sulla propria salute.

Scopriamo insieme quali sono i sintomi tipici di questo disturbo e in particolar modo come bisogna intervenire per evitare il peggio.

Tendinite al polso: sintomi e rimedi

Tanto per cominciare, va precisato che la tendinite al polso altro non è che un’infiammazione che colpisce i tendini del polso, appunto, e che può generare sintomi piuttosto fastidiosi e dolorosi. A tal proposito, infatti, tra quelli più diffusi ci sono sicuramente gonfiore e tumefazione. Talvolta il dolore può essere molto invalidante e dunque impedire i normali movimenti quotidiani. Tra le cause più diffuse c’è sicuramente la ripetizione continua di un determinato movimento che implica l’utilizzo del polso.

Non a caso, il disturbo in questione è particolarmente diffuso nelle persone che praticano sport come il golf o il tennis ma anche in coloro che scrivono al pc e che lavorano con la macchina da cucire. Uno dei rimedi più efficaci di conseguenza è quello di evitare di svolgere per quanto possibile movimenti che implicano un certo sforzo, almeno per un certo periodo. Oltre a ciò, gli esperti consigliano di assumete farmaci antinfiammatori non steroidei che possono aiutare a ridurre il dolore o in alternativa l’applicazione di ghiaccio sul polso.

In alcuni casi peraltro è possibile anche indossare dei tutori che aiutano ad attutire eventuali sforzi e dunque sollecitazioni del polso. L’utilizzo di questi tutori comunque va affiancato anche all’esecuzione di esercizi di stretching che aiutano a migliorare i movimenti e a rafforzarle questa parte del corpo molto delicata. Ciò detto, seguendo questi pochi e semplici consigli è possibile intervenire in maniera efficace nel trattamento del disturbo in esame che è peraltro molto diffuso e che può essere anche il segnale dell’insorgere di alcune malattie tra cui l’artrite reumatoide.