Mangiare, non tutti gli orari sono buoni, ecco i migliori per bruciare e non ingrassare

Mangiare, non tutti gli orari sono buoni, ecco i migliori per bruciare e non ingrassare. Devi stare attenta a fare questo

C’è chi mangia presto, chi invece rientra a casa tardi da lavoro e tra pranzo e cena non riesce mai a cenare alla giusta ora, e chi è costretto a saltare i pasti perché sempre di corsa. Non sempre però ci si rende conto del fatto che mangiare ad un’ora piuttosto che un’altra influenza davvero molto il nostro metabolismo e la capacità del nostro corpo di bruciare le calorie.

mangiare, non tutti gli orari sono buoni, ecco i migliori per bruciare e non ingrassare 30072022 Nonsapeviche

E’ infatti importante intanto non saltare pasti ma seguire una dieta equilibrata, e mangiare a orari prestabiliti per far si che il nostro organismo possa rispondere meglio alle esigenze del nostro corpo. Per avere una dieta sana è infatti fondamentale evitare gli attacchi di fame, seguire un abitudine e un ritmo ben definiti e mangiare in modo equilibrato. Ma quali sono gli orari migliori per mangiare?

Quali sono gli orari migliori per mangiare? La risposta degli esperti

mangiare, non tutti gli orari sono buoni, ecco i migliori per bruciare e non ingrassare 30072022 Nonsapeviche

In realtà non esiste una risposta definitiva. Gli orari migliori per mangiare dipendono da quelle che sono le nostre abitudini e il nostro stile di vita. Devono tenere conto, insomma, delle ore in cui ci svegliamo, lavoriamo, facciamo attività fisica, dormiamo. Bisogna quindi dividere in fasce quotidiane di circa un paio d’ore, per dare modo al nostro corpo e cervello di sfruttare al meglio l’energia e i nutrienti nel cibo e per far si che il metabolismo funzioni correttamente.

Ipoteticamente, alzandosi alle 7 la colazione andrebbe consumata entro le 8, lo spuntino di metà mattina tra le 10.30 e le 12, il pranzo dalle 12.30 alle 14.30. La cena fa invece eccezione, perché è meglio anticipare il proprio pasto per dare modo al proprio corpo di digerire bene e riposare tranquillamente.

Secondo alcune ricerche, concentrare il grosso del proprio fabbisogno giornaliero tra le ore 9 e le 16 aiuterebbe a tenere sotto controllo il peso e mantenere stabile la pressione sanguigna, gli zuccheri e l’insulina. Il classico detto “colazione da re, pranzo da principe e cena da povero” è sempre un valido consiglio da seguire.

E’ importante in ogni caso avere abitudini e una routine da seguire per migliorare il proprio rapporto con il cibo e aiutare il nostro organismo e la nostra salute a funzionare nel miglior modo possibile e ad avere tutta l’energia necessaria.