Bolletta dell’acqua alle stelle, come fare un bel reclamo e ottenere un rimborso

Quando vi arriva una bolletta dell’acqua alle stelle è possibile fare reclamo e ottenere un cospicuo rimborso: scopriamo insieme come fare.

Se l’ultima bolletta dell’acqua è troppo cara e soprattutto ritenete che sia decisamente esagerata è possibile chiedere chiarimenti presentando un reclamo. Di conseguenza, è importante sapere come fare per evitare di dover pagare un costo esorbitante che tra l’altro non corrisponde al vostro reale consumo.

Bolletta dell'acqua alle stelle, come fare un bel reclamo e ottenere un rimborso

Ciò detto, in questo articolo vi sveliamo tutto quello che c’è da sapere riguardo a come fare un reclamo quanto la bolletta dell’acqua è troppo alta.

Bolletta dell’acqua alle stelle: ecco come presentare il reclamo e ottenere il rimborso

Bolletta dell'acqua alle stelle, come fare un bel reclamo e ottenere un rimborso

Tanto per cominciare, quanto vi arriva una bolletta dell’acqua alle stelle è consigliabile controllare in maniera accurata la fattura. E’ importante verificare a quali trimestri si riferisce la stessa. Nel caso in cui questi siano 2 allora la fattura si riferisce ad un periodo di sei mesi, mentre nel caso siano 3, i mesi di riferimento sono ben 9.

Fatto questo controllo, è necessario procedere con il controllo di eventuali perdite. Per attuarlo non bisogna fare altro che chiudere i rubinetti presenti in casa insieme anche al quello della lavatrice. Dopo, bisognerà controllare se il contatore dell’acqua continua a girare. In questo caso, infatti, con tutta probabilità il vostro impianto presenta delle perdite che determinano dunque l’aumento della bolletta e che vanno necessariamente riparate.

Ad ogni modo, se fatti i dovuti controlli, non emerge alcuna anomalia né nella fattura né nell’impianto idrico allora è opportuno procedere con un reclamo. Per farlo, è possibile agire in diversi modi rivolgendosi, ad esempio, all’ufficio clienti dell’ente che gestisce l’acqua. In alternativa, è possibile inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno con su indicato il numero della bolletta nonché il motivo per cui il costo vi risulti troppo elevato. In ultima analisi è possibile chiamare anche il call center dell’ente gestore o anche accedere al sito internet predisposto dallo stesso.  In genere, la risposta da parte dell’ente a cui ci si è rivolti dovrebbe avvenire entro i 7 giorni lavorativi.