Risotto alla milanese ti costa troppo, con cosa potete sostituire lo zafferano

Risotto alla milanese ti costa troppo, con cosa potete sostituire lo zafferano per ottenere lo stesso risultato senza aumentare i costi.

Nonostante sia una delle spezie più apprezzata da chef di no p.a. importanza ma anche da chiama cucinare, lo zafferano risulta essere la spezia più costosa al mondo, più di qualsiasi altro ingrediente, compresi i tartufi e il caviale. Nonostante sia una delle spezie più apprezzata da chef di nota importanza ma anche da chi ama cucinare, lo zafferano risulta essere la spesa più costosa al mondo, più di qualsiasi altro ingrediente compresi i tartufi ed il caviale

Risotto alla milanese di costa troppo, con cosa potete sostituire lo zafferano

 

Non sempre lo zafferano si trova nelle nostre dispense pertanto se vogliamo realizzare un risotto alla milanese nell’opinione pubblica risulterebbe impossibile senza l’utilizzo dell’ingrediente principale quale lo zafferano.

Risotto alla milanese di costa troppo

Non è così! Utilizzo dello zafferano nella realizzazione del risotto alla milanese può essere sostituito da più ingredienti, scopriamo quali. Il primo ingrediente che potrebbe sostituire lo zafferano la realizzazione dei primi piatti, che lo vedono come ingrediente principale, tra cui il risotto alla milanese è la curcuma. La curcuma è la spezia della famiglia dello zenzero che si sostituisce perfettamente allo zafferano perché abbastanza simile anche nel colore. Anche per quanto riguarda il sapore è molto simile a quello che lo zafferano se non uguale però il sapore della curcuma potrebbe non funzionare bene per alcuni piatti che invece richiedono esclusivamente l’utilizzo dello zafferano.

Curcuma: come dimagrire sfruttando le proprietà dimagranti di questa spezia
Curcuma: come dimagrire sfruttando le proprietà dimagranti di questa spezia

Gli esperti di cucina consigliano di unire la paprika alla curcuma per sostituire lo zafferano e per fare questo bisogna mescolare un quarto di cucchiaino di curcuma con un mezzo di cucchiaino di paprika. Anche l’ammato può essere usato al posto dello zafferano ed è una spezia usata in tutta l’America latina e nei Caraibi. In alcune regioni viene denominato zafferano dei poveri. Questa spezia si prepara facendo bollire un estratto in acqua e utilizzando il liquido. Si possono trovare anche i semi in alcuni negozi alimentari dedicati al commercio di spezie particolari. Un buono sostituto dello zafferano e anche il cartamo ovvero una pianta da fiore conosciuta per la produzione di olio e viene chiamato anche zafferano messicano.

È generalmente considerato un parente stretto dello zafferano perché ha la stessa capacità di colorare i cibi e anche di insaporirli in modo caratteristico. Si utilizza allo stesso modo ovvero dove metteremo un cucchiaino di zafferano, andremo a metterne uno di cartamo. Possono essere usati in sostituzione dello zafferano anche i fiori di calendula in quanto hanno lo stesso colore o quantomeno molto simile e sarà necessario asciugare i fiori per poi macinarli e renderli in una polvere che possiamo usare al posto dei pistilli di zafferano