Telline sempre con la sabbia, come spurgarle senza lasciarne neanche un granello

Telline sempre con la sabbia, come spurgarle senza lasciarne neanche un granello e gustare primi e zuppe al meglio.

Le telline sono un frutto di mare adatto per la preparazione di primi piatti e di zuppe e si presta davvero a tante ricette. Ci sono però delle problematiche che anno la loro collocazione nella presenza della sabbia all’interno. Essendo, le telline, presenti proprio nella sabbia, il rischio di trovarne è davvero alto.

Telline sempre con la sabbia, come spurgarle senza lasciarne neanche un granello

Proprio per questo motivo prima di cucinarle, non basta sciacquarle sotto acqua correte, ma bisogna spurgarle per bene lasciandole in un recipiente con dell’acqua per un po’ di tempo. La presenza di sabbia ed ingerirla può compromettere le funzioni del nostro organismo.

Telline sempre con la sabbia, come spurgarle

Le telline si trovano in colonie nella sabbia e crescono nei litorali del Mar Mediterraneo, nella zona orientale dell’Atlantico e nelle acque del Mar Nero e del Mar Rosso e sono ricche di sostanze nutritive e proteine e sono buonissime. Giugno-luglio è il periodo in cui possiamo trovarne e preparare in questo modo piatti succulenti e piacevoli. Ma prima devono essere spurgati per eliminare la sabbia e lo sporco racchiusi tra le valve.

Spurgare telline

E’ da tenere ben presente che le telline devono essere acquistate vive e per riconoscerle bisogna assicurarsi che abbiano gusci chiusi o che si chiudono appena vengono toccati. Questo significa che non le telline morte non si possono mangiare. Per poterle far spurgare per bene, dobbiamo prendere un recipiente e versarle all’intero dello stesso dove avremo messo acqua e sale.

Basterà riempire il recipiente con acqua fredda, aggiungere un cucchiaio di sale grosso per ogni litro di acqua, posizionare un piatto capovolto sul fondo e versare le telline. Circa due ore in frigorifero e poi controllare se necessitano di continuare la pulizia, mettendole in un’altra ciotola e quantizzare la sabbia depositata ed eventualmente ripetere l’operazione fino a quando l’acqua non risulta limpida.