Ecco come non sprecare il gas della caldaia per risparmiare qualche soldino sulle bollette dei mesi più freddi dell’anno. 

Le bollette delle utenze domestiche, acqua, luce e gas, sono sempre più alte nei mesi invernali rispetto a quelli estivi. Fa più freddo, fa buoi prima, si tende a stare di più in casa e così via.

Pulire i termosifoni

Per poter risparmiare sulla bolletta del gas possiamo iniziare a pulire bene e costantemente i termosifoni per averli funzionanti e senza spreco di calore; vediamo come fare.

Sprecare il gas: ecco come pulire i termosifoni

Pulire i termosifoni

Quando arriva il freddo sentiamo il bisogno di accendere i termosifoni per avere un bel calduccio in casa. Niente di più giusto, ma bisogna avere cura di pulirli per bene prima di azionarli.

Questo perchè sono delle apparecchiature che si sporcano facilmente durante i mesi che non entrano in funzione. Polvere e sporco sono i nemici del termosifone che gli impediscono di fare il loro lavoro.

Pr questo motivo bobbiamo pulirli per bene e non solo l’esterno, ma soprattutto l’interno. Non sempre è un’impresa facile, ma ci sono alcuni trucchetti che possiamo mettere in atto.

Prima di procedere alla pulizia mettiamo un panno assorbente sotto al termosifone e dietro soprattutto se abbiamo il pavimento delicato e non desideriamo che le pareti si possano sporcare con l’acqua scusa derivante dalla pulizia.

A questo punto possiamo iniziare togliendo lo sporco più grande con il beccuccio dell’aspirapolvere iniziando dalla parte superiore del termosifone. Con una spugna imbevuta di acqua calda e sapone neutro o sgrassatore nei casi più difficili passiamola prima sula superfice esterna e poi tra le fessure. Possiamo infilare la spugna nelle fessure del termosifone tenendola per l’etichetta e facendola scorrere dall’alto verso il basso.

Ripetiamo l’operazione fino a quando l’acqua non uscirà pulita; ci vuole un poco di tempo, ma il risultato sarà strepitoso.


LEGGI ANCHE: Perdite d’acqua dal termosifone: come intervenire per risolvere il problema


Se non abbiamo l’aspirapolvere possiamo provare con il phon sfruttando il suo getto d’aria. Azioniamolo in modalità aria fredda e puntiamolo sugli spazi più stretti. In questo modo tutta la polvere andrà via, l’unica accortezza di avere a portata di mano dei panni elettrostatici per raccoglierla subito. Se siete allergici alla polvere usate una mascherina per proteggervi.

Possiamo pulire tre le fessure anche con uno scovolino lungo e stretto per bottiglie. Cerchiamone uno con setole non troppo morbide per togliere anche la polvere più ostinata.

Come detersivi oltre al sapone di Marsiglia ed allo sgrassatore per lo sporco più difficile possiamo usare anche l’aceto che oltre a pulire disinfetterà il termosifone.

Se l’esterno è macchiato di grasso, ad esempio se abbiamo i termosifoni in cucina potrebbe succedere, possiamo provare con dello spray per pulire il forno, una miscela di acqua e bicarbonato di sodio ed aceto o con candeggina. Usiamo sempre i guanti per proteggerci soprattutto quando usiamo soluzioni corrosive.


LEGGI ANCHE: Tutto su come dipingere i proprio termosifoni: i consigli


Pulire l’interno dei termosifoni

Per risparmiare gas è molto importante pulire l’interno dei termosifoni. Si tratta di togliere l’acqua che ristagna all’interno da molto tempo. Per fare ciò sarà necessario mettere una bacinella sotto alla valvola dell’acqua. Svitare la valvola con attenzione e prudenza, allontaniamo il volto, raccogliere l’acqua nera e poi chiudere subito appena diventa trasparente.

Se non siamo esperti o abbiamo termosifoni vecchi che non vengono usati da molti anni è meglio contattare un esperto che farà il lavoro al posto nostro.

Pulire i termosifoni