Cipolla come trattarla per non piangere e non farla restare indigesta

La cipolla è un ingrediente amatissimo, ma altrettanto odiato per l’odore pungente e lo scatenare un irrefrenabile pianto. Ecco come evitarlo

La cipolla è uno degli ingredienti più utilizzati nelle nostre ricette, ma anche uno di quelli che divide maggiormente. Se è vero che è assolutamente perfetta per dare un gusto deciso e insaporire i nostri piatti, c’è chi la ama e ne apprezza il sapore e chi invece proprio non la può tollerare.

cipolla 02072022

Indipendentemente dal fatto che piaccia o meno, la cipolla ha effettivamente alcune fastidiose caratteristiche. Come per esempio fare lacrimare gli occhi copiosamente appena la si taglia, o l’odore pungente. E che dire delle difficoltà a digerirla? Niente paura però, con questi piccoli stratagemmi se siete amanti della cipolla potrete gustarla senza questi fastidi.

Dal cattivo odore alle lacrime: da oggi cucinare la cipolla non sarà più un problema

cipolla 02072022

Per evitare di lacrimare mentre si taglia la cipolla esistono diversi rimedi. Si può, per esempio, bagnare la lama del coltello sotto l’acqua corrente mentre si affetta, oppure sbucciandola direttamente sotto l’acqua. Si può ancora immergere la cipolla in acqua bollente per qualche istante e poi in acqua fredda prima di procedere a tagliarla. Il freddo, in generale, è un ottimo rimedio contro l’effetto lacrimogeno. Basta metterla 10 minuti in freezer prima di tagliarla. Anche l’aceto può aiutare. Immergendo la cipolla per 10 minuti in acqua e aceto non lacrimerete.

Per quanto riguarda il cattivo odore invece la soluzione migliore è rappresentata dal sapone di marsiglia. Se non lo avete a disposizione affidatevi al sempre utile aceto. Basta versarlo sulle mani e strofinare. Anche il bicarbonato rappresenta un ottimo rimedio naturale.

Contro l’alito cattivo, oltre a dentifricio e colluttorio, potete affidarvi alle chewing guom, ma anche masticare prezzemolo, foglie di menta o bere té nero.

Se siete tra coloro che hanno difficoltà a digerire le cipolle e volete evitare il bruciore di stomaco senza rinunciare alla loro bontà, il trucco è fare appassire le cipolle in acqua, vino bianco e dado. Oppure tagliatele a rondelle e immergetela in acqua o zucchero prima di cucinarla.

In questo modo cucinare la vostra cipolla non sarà più un problema né per i vostri occhi, né per il vostro stomaco, e neanche per il vostro naso. Eliminerete tutti i lati negativi gustandovi solo il meglio di questo ingrediente fondamentale della nostra cucina.