Volete realizzare dei gustosi manicaretti ma non sapete se utilizzare lo scalogno o la cipolla? Ma soprattutto che differenza c’è fra le due? Ecco tutto quello che dovreste sapere al riguardo!

Lo scalogno è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Liliacee, la stessa famiglia a cui appartengono anche il porro, la cipolla e l’erba cipollina. Questa alimento deriva da molto lontano, per l’esattezza dalla Palestina.

scalogno

Lo scalogno è utilizzato molto non solo in Italia, ma proprio in Europa, in asia fino ad arrivare in india. Infatti la sua coltivazione si può definire mondiale, secondo gli antichi pare che questo alimento venisse utilizzato nell’antichità come potente afrodisiaco.

In commercio esistono svariate tipologie, per non parlare del fatto che lo scalogno possiede svariate proprietà benefiche essenziali per l’organismo e i suoi valori nutrizionali sono notevoli. Infine lo scalogno si sposa benissimo per qualsiasi pietanza sia dolce che salata. Non vi resta che scoprire le differenze e capire quale tra la cipolla e quest’ultima dovreste usare!

LEGGI ANCHE: Tortelli o cappelletti, quali avete scelto per natale, ma la differenza la sapete?

Differenza fra scalogno e cipolla! Quale dei due è più buono in cucina?

scalogno

Iniziamo col dire che lo scalogno è un tubero dalla buccia rosacea, dal sapore pungente e dalla polpa grigia. È possibile acquistarla facilmente in commercio, questo tubero è ricco di sali minerali come il calcio, il zolfo, il ferro o il magnesio. Per non dimenticare che possiede anche ingenti quantità di vitamine del gruppo A, B e C, fibre, proteine e molta acqua.

Per ottenere maggiori benefici si consiglia di consumarlo crudo, magari realizzando delle insalate fresche, salutari e ricche di frutta e di verdura di stagione. inoltre lo scalogno possiede svariati benefici, infatti rafforza i capelli, le unghie, i tessuti, previene l’insorgenza di alcuni tumori, malattie cardiache, rilassa i vasi sanguigni e abbassa i livelli di colesterolo.

Consigliato altamente per chi soffre di ipertensione, diabete, riducendo anche la pressione sanguigna. Molti pensano che sia la cipolla che lo scalogno possono risultare simili, anche se appartengono alla stessa famiglia il sapore, la forma e l’utilizzo è completamente diverso.

Infatti la cipolla possiede un sapore molto più dolciastro e delicato, consigliato per insaporire zuppe, carni, pesce o risotti. Mentre la cipolla di solito è impiegata per realizzare deliziosi soffritti, sughi e minestre e il suo sapore è molto più deciso e persistente. Infine molte persone prediligono lo scalogno alla cipolla, perchè permette di non far puzzare l’alito evitando così spiacevoli inconvenienti.

LEGGI ANCHE: La vera differenza tra il parmigiano reggiano e il grana padano

scalogno