Se il tuo gatto fa questo, allora si tratta di pulci, come intervenire rapidamente

Se il tuo gatto fa questo, allora si tratta di pulci, come intervenire rapidamente. Ecco quali sono i segnali che devi riconoscere

Il gatto è un animale davvero pulito. Passa davvero moltissimo tempo a lisciarsi il pelo leccandosi e pulendosi. Questo è sicuramente un pregio. Ma ha anche un grosso contro, quello di rendere molto più difficile scoprire quando il nostro micio sta venendo attaccato dalle fastidiose pulci.

se il tuo gatto fa questo, allora si tratta di pulci, come intervenire rapidamente 30062022 Nonsapeviche

Questi piccolissimi e irritanti parassiti attaccano indistintamente gatti che restano sempre in casa e gatti che passano la maggior parte del loro tempo all’esterno. Come fare allora a capire se il nostro gatto ha le pulci? Esistono alcuni sintomi che possono darvi la risposta.

Il vostro gatto ha le pulci? Ecco i segnali da non sottovalutare

se il tuo gatto fa questo, allora si tratta di pulci, come intervenire rapidamente 30062022 Nonsapeviche

Il primo segnale che deve farvi insospettire è quanto il vostro gatto intensifica o modifica l’intensità della pulizia. Il micio prova a liberarsi degli ospiti indesiderati con tutte le sue forze, ma nonostante la sua pulizia non riesce. Ciò nonostante continua a provarci. Ecco perché una pulizia particolarmente difficoltosa può essere un campanello d’allarme. Così come dovrebbe insospettirvi vedere che si gratta o si mordicchia spesso. Insospettitevi se diventa particolarmente irritabile o nervoso.

Se notate delle infiammazioni e delle crosticine nella pelle del vostro gatto potrebbe essere il morso della pulce, che mentre succhia il sangue per nutrirsi rilascia una sostanza con la saliva allergenica per alcuni gatti.

In casi particolarmente gravi il tanto sangue succhiato può provocare anemia e dunque stanchezza. Se notate il vostro gatto particolarmente abbacchiato non esitate a portarlo dal veterinario.

Attenzione se il vostro gatto perde peso inspiegabilmente. Potrebbe avere ingerito accidentalmente una pulce portatrice della tenia. Questo può rappresentare un problema anche per la tua salute.

Un altro segnale è se il tuo gatto evita di andare in parti della casa che prima frequentava spesso. Potrebbe stare evitando proprio questi parassiti e avere capito dove si annidano. Voi assicuratevi intanto di pulire la tappezzeria e passare l’aspirapolvere con regolarità: sono i posti dove le larve delle pulci si annidano maggiormente. Pulite ovviamente la cuccia del vostro gatto in modo particolare.

State attenti se nel pelo o nella cuccia trovate granelli neri, simili a quelli del pepe. Potrebbero essere gli escrementi di questi parassiti. Appoggiandolo su un tovagliolo bianco potrete sapere se si tratta effettivamente di una traccia delle pulci o meno. Se diventano rosse una volta bagnate dovete subito consultare il veterinario.

Fate insomma attenzione al pelo del vostro gatto. Controllatelo bene, a volte le pulci sono ben visibili semplicemente scostando il pelo e controllandolo attentamente, soprattutto su  schiena,  zampe posteriori e pancia.