Vi siete mai chiesti come si conserva l’anguria una volta una volta tagliata per farla mantenere a lungo? Oggi ve lo spieghiamo noi, sono piccoli dettagli ma fanno la differenza.

L’estate é arrivata e porta con sé tantissima buona frutta fresca, in particolare l’anguria, dolce e leggera e perfetta per spuntini eccezionali e macedonie da urlo. Ma vi siete mai chiesti come si conserva? Ve lo spieghiamo noi e vi garantiamo che con questi trucchetti una volta tagliata, potete farla mantenere a lungo tempo.

come conservare l'aguria a lungo tempo

Sappiamo tutti che in questo periodo ci sono diversi tipi di meloni tra cui l’anguria da non confondere perché é totalmente differente in consistenza e sapore, ma tutti si distinguono nella quantità allo stesso modo. Le varietà più comuni e presenti in commercio sono tantissime e sono diversi a seconda anche della stagione. Tra le varianti estive troverete il Retato, dalla forma tondeggiante dalla buccia retinata che presenta solchi verticali dal sapore inteso e dolce. C’è poi il Cantalupo che si riconosce dalla diversità della buccia che può essere in alcuni casi ruvida, anch’esso molto dolce. Troviamo poi quello giallo, quello un pó più diffuso, ma anche verde, insomma sono solo alcuni di quelli esistenti al mondo.

Come riconoscere l’anguria perfetta

Per far sì che sia perfetta l’anguria all’acquisto, vi basterà battere la buccia, un suono sordo é segno di maturità, un caso di rimbombo invece é acerba. Potete anche riconoscerla dall’odore se é intenso però fate attenzione perché é sicuramente troppo matura. Un altro metodo per riconoscere l’anguria perfetta é nel core. Anche se la buccia brillante attira l’occhio, in realtà un cocomero ben maturo ha una buccia scura ed opaca, meglio non farsi ingannare dalle apparenze. Controllate anche le striature sulla superficie: se sono ben definite e ravvicinate tra loro indicano un prodotto dal sapore più intenso.

riconoscere un'anguria perfetta

Conservazione dell’anguria prima e dopo l’apertura

L’anguria mantiene le sue proprietà anche per giorni se chiusa. Basta tenerla in un luogo fresco e asciutto, lontano quindi da fonti di calore o caldo eccessivo. Una volta aperta invece potete conservarla perfettamente in frigorifero avvolta in un pó di pellicola trasparente, ad una temperatura non inferiore ai 5 gradi, se intenzionati a consumarla in tempi brevi. In caso avanzi qualche fetta, potete conservarla sempre avvolto in pellicola trasparente, oppure in contenitore ermetico, lontano dalle pareti troppo fredde del frigo, va consumato in un paio di giorni.

come conservare l'anguria nel modo corretto

Certo é difficile che la tenete inutilizzata in frigorifero per giorni data la bontà. Si possono preparare come anticipato macedonie eccezionali mescolandola ad altra deliziosa frutta di stagione, in più é ricca di elementi nutritivi, é fonte di vitamine antiossidanti (A e C), vitamine del gruppo B (B6) e sali minerali, in particolare potassio, fosforo e magnesio insomma fatene una buona scorta e godetevi l’estate.