Chi possiede un cane deve stare molto attento alle insidie del caldo che possono aumentare il rischio che il proprio amico a quattrozampe abbia questa problematica: ecco quale.

Con l’avvento della stagione estiva i cani possono andare incontro ad una problematica in particolare che non deve essere assolutamente trascurata ma anzi bisogna intervenire tempestivamente.

Preoccupatevi per il vostro cane, le insidie del caldo portano questa problematica

Ciò detto, scopriamo insieme di quale problematica si tratta e in che modo è possibile difendere il proprio cane.

Cane e insidie del caldo: ecco a cosa stare attenti

Federico Coccia, noto veterinario, ha dichiarato che per i cani ma anche per i gatti in estate aumenta il rischio di essere punto dalle zecche. In questo caso è molto importante individuare correttamente i sintomi. Va detto però al riguardo che il cane quando viene punto da una zecca non si accorge assolutamente della situazione in quanto non ha sostanzialmente sintomatologia a differenza di quanto accade nel caso delle pulci. Di conseguenza un modo per accorgersi che il nostro amico a quattro zampe è stato punto da uno o più parassiti è quello di accarezzarlo.

Nel caso in cui al tatto si avverte una protuberanza allora significa che sul corpo dell’animale sono presenti delle zecche. In particolar modo, è bene riuscire a procedere con la rimozione del parassita senza creare danni. A tal proposito, non bisogna assolutamente commettere l’errore di afferrarlo per la testa in quanto il rischio potrebbe essere quello di favorire un’infiammazione locale. Piuttosto, il rimedio migliore è quello di utilizzare dell’olio in modo tale da provocare nel parassita una sorta di stordimento per poi rimuoverle con più facilità.

In riferimento a quali sono i luoghi dove è più facile che i cani siano colpiti da questi parassiti, essi sono i parchi, i prati e dunque tutti i luoghi all’aperto. Bisogna fare particolarmente attenzione, inoltre, ai luoghi dove transitano animali selvatici e in particolare le pecore, i topi e i cinghiali che tendono a lasciare questi parassiti al loro passaggio. Ciò detto è chiaro che bisogna prestare la dovuta attenzione alla salute del proprio amico a quattro zampe in particolar modo in estate per i motivi appena esposti.