Spazzolino elettrico o manuale, quale dei due è il migliore da utilizzare per la pulizia dei nostri denti? I pro e i contro

Tutti conoscono l’importanza di avere una corretta igiene orale e di prendersi cura dei propri denti. Il principale strumento per farlo è sicuramente lo spazzolino. Sebbene tutti conoscano la grandissima importanza di lavarsi con regolarità e più volte al giorno i denti, molti sottovalutino quanto sia fondamentale scegliere un adeguato spazzolino da denti.

spazzolino elettrico o manuale, quale dei due è migliore 08062022 Nonsapeviche

Esistono diversi tipi di spazzolino da denti, quello manuale e quello elettrico. Entrambi offrono garanzie e sono ottimi per eliminare la placca e lo sporco. Ma quale dei due sarebbe meglio scegliere? Ecco la risposta.

Spazzolino elettrico o spazzolino manuale: ecco i pro e i contro di entrambi

spazzolino elettrico o manuale, quale dei due è migliore 08062022 Nonsapeviche

Lo spazzolino elettrico è dotato di un sistema che consente alle setole di muoversi automaticamente. Queste compiono diversi movimenti, vibrano, oscillano, pulsano. Per questo riescono ad arrivare davvero in profondità. E’ considerato il metodo più efficace contro la placca e la gengivite. Più si utilizza, più la placca e la gengivite si riducono. E’ importante sottolineare anche che gli spazzolini con testine anche oscillanti sono più funzionanti rispetto a quelli con setole solo vibranti. Sono inoltre ottimi per chi ha problemi di mobilità. Infatti agiscono per lo più in autonomia e non necessitano quindi di troppo sforzo. Portano inoltre una maggiore concentrazione nello spazzolamento, che per questo diviene più efficace. Passando alle note dolenti, lo spazzolino elettrico è più costoso di quello manuale, e per alcuni il suo utilizzo può risultare fastidioso.

Tra i vantaggi dello spazzolino manuale infatti c’è quello di essere molto più eeconomico e di non sprecare energia o avere bisogno di ricariche. Tra gli svantaggi c’è invece il fatto che chi utilizza lo spazzolino manuale tenda a farlo in modo troppo aggressivo per denti e gengive. Vi sono inoltre più difficoltà nel raggiungere gli spazi più nascosti. E’ infatti più difficile da maneggiare e utilizzarlo richiede più impegno e una maggiore difficoltà nell’indirizzare correttamente la testina dello spazzolino, a differenza di quello elettrico.

Per questo motivo lo spazzolino elettrico, nonostante siano entrambi delle buone soluzioni, rappresenta sicuramente lo strumento più efficace per lavare i denti. Offre infatti un margine di manovra e di raggiungimento delle zone più nascoste molto più efficaci. Assicuratevi però che abbia delle testine che compiano diversi movimenti, incluso quello oscillatorio.