Ci siamo, sono arrivati nuovi importi per quanto riguarda gli assegni familiari avranno validità dal 1° luglio al 30 giugno del prossimo anno, vediamo di cosa si tratta.

Grazie allo Stato spesso si può ricorrere a diversi aiuti, tutto dipende dall’Isee e dalla composizione del nucleo familiare. Bisogna capirci di più e scoprire i nuovi importi che sono arrivati a chi sono destinati e come poterli richiedere, gli assegni familiari la cui maggior parte inizialmente erano stati integrati nell’assegno unico, ora tornano a disposizione dell’utenza. Ci siamo: cerchiamo di capire chi li può ottenere e come richiederli.

atm-assegno per nucleo familiare

Dal primo marzo é entrato in vigore l’assegno unico che va a sostituire la magior parte dei sussidi familiari che venivano erogati dallo stato. Ci sono però alcuni nuclei familiari, con determinati requisiti che possono continuare a ricevere l’assegno per nucleo familiare, con nuovi termini di calcolo che verranno applicati dal 1 luglio 2022 fino al 30 giugno 2023, come riportato nella circolare inps n°65 del 2022 .

In cosa consiste l’assegno per nucleo familiare

Dal 1 marzo hano in pratica diritto anche nuclei composti da coniuge, fratelli, sorelle, nipoti. Ogni anno, il livello familiare del reddito, verrà rivalutato sulla base dell’indice istat
ovvero, verranno calcolati in base all’indice di consumo di famiglie di operai ed impiegati
nell’anno di riferimento

miliardi

Da quando è entrato in vigore l’assegno unico, ha assorbito la maggior parte delle misure a sostegno delle famiglie, in parte anche gli assegni familiari, che sono rimasti in vigore solo per le famiglie composte da coniugi, fratelli, sorelle e nipoti.

Chi ne potrà usufruire

I nuclei che potranno beneficiare dell’ ANF, ( Assegno per Nucleo Familiare) dovranno presentare domanda annualmente e nel caso di variazioni di reddito o di componenti della famiglia comunicarlo entra 30 giorni
Per qualsiasi chiarimento potete fare riferimento alla circolare inps n°65 del 2022.

famiglie serene

L’ammontare del bonus verrà calcolato in base all’Isee e al numero dei componenti del nucleo familiare. Certo é che con l’introduzione di questo ulteriore sostegno, le famiglie italiane potranno affrontare questo periodo post-pandemico e di conflitti che purtroppo ci sono in Europa e che hanno portato un innalzamento dei costi di alcuni beni primari con più serenità