Le crucifere ci aiutano a proteggere il nostro organismo da patologie oncologiche come anche di natura cardiovascolare. Scopriamo insieme cosa sono.

Non tutti sanno che le crucifere risultano essere un prezioso alleato della salute. Esse, infatti, svolgono una potente azione benefica che agisce in maniera positiva sul nostro sistema cardiovascolare proteggendoci tra le altre cose dall’insorgere di tumori.

Cosa sono le crucifere? Ci aiutano a difenderci dai tumori e dai problemi cardiovascolari

Ciò detto, scopriamo insieme quali sono e crucifere e per quale ragione fanno così bene al nostro organismo.

Crucifere: ecco quali sono e perche sono così benefiche

Cosa sono le crucifere? Ci aiutano a difenderci dai tumori e dai problemi cardiovascolari

Non tutti sono a conoscenza del fatto che con il termine crucifere si fa riferimento ad un’ampia famiglia di verdure quali, ad esempio, i broccoli, le rape, la rucola e così via. Questa tipologia di verdura risulta essere estremamente benefica dal momento che contiene grandi quantità di vitamine, in particolare, A, C e K. Non solo, esse si distinguono per essere una ricca fonte di sali minerali come fosforo e potassio. Per di più, contengono un gran numero di fitocomposti con i glucosinolati che rilasciano mirosinasi, un’enzima che a sua volta da vita alle isotiocianati che, tra l’altro, determinano il caratteristico odore della verdura in esame.

A parte questo aspetto che può risultate per alcuni fastidioso, queste sostanza sono in grado di svolgere un’azione antiossidante davvero potente. Ovviamente, però, ciò vale soprattutto se vengono cotte nel modo corretto. A tal proposito, infatti, gli esperti consigliano di non procedere con cotture troppo lunghe. Non a caso, il suggerimento è proprio quello di consumarle quasi crude proprio per evitare che perdano il loro effetto benefico dovuti alla ricca presenza di sostanze benefiche.

Va detto, a onor del vero, che ci s’è una particolare categoria di persone a cui è sconsigliato il consumo. Questa è rappresentata dai pazienti affetti da ipotiroidismo. Questi, infatti, non dovrebbero esagerare nelle dosi cercando di limitare il consumo in quanto potrebbero andare a generare qualche interferenza inibendo la concentrazione di iodio. Fatta questa premessa, comunque, le crucifere sono estremamente consigliate in quanto preziosi alleati della salute dell’uomo. Come sempre, bisogna evitare di esagerare nel consumo poiché potrebbero causare, come nel caso appena citato, gravi danni alal salute.