Se soffrite di diabete, i legumi sono un ottimo alleato, incredibile é la scoperta di quanto possano giovare alla salute. Ecco perché li dovresti mangiare spesso.

Soffrite di diabete? Sapevate che ci sono pietanze che aiutano a tenerlo a bada? Oggi farete un’incredibile scoperta sui legumi, ecco perché ne dovresti mangiare spesso. Un’alimentazione varia ed equilibrata, in alcuni casi anche oraria, é quello che dovete tenere a mente per evitare sbalzi di glicemia.

legumi

Un valido aiuto per tenere a bada il diabete sono i legumi in particolare i fagioli, che oltre ad avere il beneficio di avere molte proprietà nutritive, hanno la facoltà di limitare l’assunzione di zuccheri e carboidrati che ovviamente chi soffre di questa patologia deve drasticamente diminuire.

Come agiscono i legumi sull’organismo

I legumi sono alimenti che sia in una persona sana che in una che soffre di diabete, dovrebbero come anticipato essere parte dell’alimentazione e consumati con regolarità. Hanno la facoltà di contenere pochissime calorie, per 100 g di legumi cotti, in questo caso fagioli o ceci, contengono circa 100 calorie, ancora meno lenticchie e fave.

fagioli bianchi

Hanno la facoltà come anticipato, di ridurre in maniera naturale l’assunzione di carboidrati e zuccheri, perché non vengono assorbiti immediatamente dall’intestino, quindi non possono che favorire chi soffre di questa particolare problematica.

Come e in che dosi vanno consumati i legumi

Potete mangiare i legumi anche tutti i giorni per chi vuole, in media l’ideale è di circa 3 volte a settimana. Potete accompagnarli alla pasta o proprio come parte integrante, nel senso che anche sottoforma di farine può essere un’idea.

farina di ceci

Meglio evitarli come contorno, ma considerarli pietanza principale sostituendo carne o pesce. Il quantitativo ideale che potete consumare è di 250 g di legumi freschi e non secchi, corrispondono a 150 g di carne o 200 g di pesce.