Pensione di invalidità: la novità sugli importi che fa felici i beneficiari

Ci sono delle novità in merito alla pensione di invalidità e in particolare agli importi. Ecco la notizia che farà felice coloro che ne saranno beneficiari.

Il Ministro delle Disabilità, Erika Stefani, ha annunciano l’arrivo di aumenti per quanto riguarda la pensione di invalidità. Nel Documento di Economia e Finanza, di fatti, è stato  inserito un Disegno di Legge che stabilisce l’adeguamento di tutte le pensioni di invalidità.

Pensione di invalidità: la novità sugli importi che fa felici i beneficiari

Ciò detto, scopriamo nel dettaglio in cosa consiste questa misura e qual è il motivo che ha spinto il Governo Draghi a prevederla.

Pensione di invalidità: cambiano gli importi

Pensione di invalidità: la novità sugli importi che fa felici i beneficiari

Come alcuni di voi già sapranno, la pensione di invalidità civile rappresenta un sostegno erogato dall’Inps. Si tratta di una misura di natura economica ed è rivolta a coloro che versano in condizioni di disabilità fisica e psichica. Tali disabilità devono essere tali da rende impossibile al soggetto che ne è affetto di svolgere un’attività lavorativa. In tal caso, ogni mese, viene erogato un assegno che varia in base al reddito goduto dal soggetto disabile. Proprio a proposito dell’importo, Erika Stefani ha spiegato che il Governo ha assunto la decisione di aumentarli. Tale decisione giunge in seguito alla sentenza emanata dalla Corte Costituzionale n. 152 del 23 giugno 2020. In essa, infatti, si è precisato che un assegno pari a 286 euro al mese risulta essere “inadeguato“. Nello specifico, la Corte ha proseguito affermando che gli assegni di invalidità presentano un importo che è in maniera innegabile insufficiente a garantire a coloro che ne beneficiano il minimo indispensabile per vivere dignitosamente.

Per questo motivo all’interno del Def è stata prevista anche la misura volta ad adeguare l’importo relativo alle pensioni di invalidità che tra l’altro sono espressamente garantite dalla Costituzione italiana nell’art. 38. Con il 2022, dunque, mutano gli importi previsti per gli invalidi civili. Questi beneficeranno di un aumento che sarà stabilito in base al reddito dichiarato dal soggetto beneficiario: l’assegno INPS partirà da quasi 300 euro. Per quanto concerne l’accompagnamento andrà oltre i 500 euro.

Ciò detto, si tratta di una buona notizia per tutti coloro che beneficeranno di questi aumenti dato che in molti casi si trovano ad affrontare oltre che la loro disabilità anche condizioni economiche sfavorevoli.