Tutto pronto in vista delle prime vacanze per gli italiani dopo la fine dello Stato di Emergenza da Covid-19, ma quali sono le regole che dovranno essere messe in atto dai proprietari delle strutture e clienti?

L’estate 2022 è alle porte e il Governo già da tempo ha deliberato quelle che sono le linee guida per la gestione delle proprie vacanze anche da un punto di vista logistico nel momento in cui si arriva nel luogo di destinazione e non solo, dato che le norme in questione fanno anche riferimento ai comportamenti che proprietario delle strutture devono avere nei confronti dei clienti e come quest’ultimi devono comportarsi dal momento del loro arrivo e non solo.

Importanti in tal senso, inoltre, troviamo anche le norme comportamentali nel caso in cui si dovesse raggiungere un ristorante (o location similari) adesso che gli italiani si apprestano a vivere la prima estate senza Stato di Emergenza da Covid-19.

Vacanze 2022: cosa cambia dopo lo Stato di Emergenza?

Per gli italiani, dunque, nel corso delle ultime settimane è cominciato un lento ritorno alla normalità dopo la cessazione dello Stato di Emergenza ad oggi, per il quale sono state già previste una lunga serie di eliminazione delle restrizioni che via via scompariranno entro l’estate. Quanto detto, non a caso, porta ad alcune domande fondamentali per coloro che hanno già prenotato le loro vacanze in varie strutture come hotel, spazi comuni, campeggio ecc…

Secondo quanto spiegato dalla squadra di Governo che ha lavorato alla calendarizzazione per la cessazione dello Stato di Emergenza da Covidi-19, dunque, non sarà più necessario avere il Super Green Pass per alloggiare in una struttura alberghiera, anche se la vita al suo interno resterà condizionata ad alcune regole, come ad esempio l’utilizzo della mascherina negli spazi comuni degli alberghi/pensioni/B&B, nelle zone ristoro e negli ascensori.

Nel caso in cui la location della vacanza presso villaggi, rifugi e in strutture con bagno condiviso, i gestori delle strutture sono costretti ad igienizzare frequentemente i ‘servizi condivisi’.

Cosa cambia per spiagge, stabilimenti balneari e ristoranti

La cassazione dello Stato di Emergenza, dunque, comporta dei cambiamenti anche per i ristoranti per il cui ingresso in sala è previsto il Green Pass base almeno fino al 15 giugno 2022 e non solo. Il cliente deve indossare la mascherina negli spazi comuni, in ingresso, uscita e servizi, tranne al tavolo.

[caption id="attachment_51907" align="aligncenter" width="740"] A female Waiter of European appearance in a medical mask serves Latte coffee[/caption]

Negli stabilimenti balneari, come nelle spiagge, l’accesso deve essere regolato evitando gli assembramenti e garantendo il distanziamento minimo tra presone che non appartengono allo stesso nucleo familiare. Infine, è sempre consigliabile prediligere pagamenti elettronici e prenotazione dell’orario d’ingresso (e dove possibile della postazione con ombrellone) elettronico e quindi su un portale di riferimento. I proprietari delle strutture, infine, sono vincolati all’ igienizzazione delle aree comuni come docce, spogliatoi, cabine, lavandini e wc.