Non tutti sanno come bisogna pesarsi per non avere brutte sorprese. Le raccomandazioni utili.

Salire sulla bilancia per pesarsi va fatto in modo corretto e non è così scontato come possiamo pensare. Per prima cosa non bisogna farsi prendere dall’ansia e soprattutto evitare di pesarsi in un momento della giornata in cui inevitabilmente la bilancia segnerà un valore più altro, ad esempio dopo un pasto abbondante o alla sera quando si accumula la ritenzione idrica.

come pesarsi

Il peso non deve diventare un’ossessione ma un parametro da tenere sotto controllo nel modo giusto per monitorare il nostro stato di salute. Sappiamo, infatti, quanto l’eccesso ma anche il difetto di peso possano avere conseguenze anche serie sulle nostre condizioni di salute.

L’importante è pesarsi in modo corretto, seguendo le indicazioni degli esperti che vi riportiamo di seguito. Ecco cosa dovete sapere.

LEGGI ANCHE: I MUSCOLI INFLUISCONO SUL NOSTRO PESO FORMA? LA RISPOSTA

Come pesarsi per non avere brutte sorprese

come pesarsi

Per tenere sotto controllo il peso non c’è bisogno di pesarsi tutti i giorni. Le variazioni, infatti, sono minime e se si sta seguendo una dieta dimagrante può essere parecchio frustrante. È sufficiente pesarsi una volta alla settimana, o al limite ogni tre o quattro giorni se proprio vogliamo controllare ogni minimo dettaglio.

Dovete sapere, poi, che la variazione da uno a tre chili di peso può dipendere dai liquidi contenuti nel nostro corpo e dalla ritenzione idrica. Liquidi che accumuliamo o eliminiamo abbastanza velocemente. Quindi, una minima perdita o un ridotto aumento di peso potrebbero non dipendere dal grasso corporeo.

La bilancia

Quando vi pesate usate sempre la stessa bilancia perché tra un modello e un altro, un tipo e un altro possono esserci delle variazioni. Ovviamente deve essere ben tarata.

Quando salite sulla bilancia fatelo in modo naturale, senza scatti né gesti bruschi. Disponete i piedi paralleli, in modo da distribuire il peso in modo uniforme e cercate di rimanere fermi in posizione eretta, senza oscillare né piegarvi. In questo modo la bilancia vi darà una misurazione corretta del vostro peso.

Il momento migliore per pesarsi è al mattino appena alzati, quando siete a digiuno e dopo aver eliminato i liquidi con la minzione. È preferibile pesarsi nudi o solo con la biancheria intima indosso. Altrimenti la bilancia peserà anche i vostri indumenti.

Il peso misurato dalle bilance tradizionali, manuali o digitali, è quello di tutto il corpo e dunque include massa muscolare, grasso, liquidi, organi interni, ossa e capelli. Poiché sovrappeso e sottopeso possono dare problemi di salute, è importante conoscere da cosa è composto il nostro peso, se muscoli o grasso.

A questo scopo esistono oggi delle nuove bilance, tecnologiche, che rilevano anche la percentuale di massa grassa e magra, insieme ai liquidi, e che dunque possono dare indicazioni precise sulle componenti del peso.

come pesarsi