ritenzione idrica consigli

Ritenzione idrica: i consigli per contrastarla, ecco come fare.

La ritenzione idrica è un problema comune a molte donne. Può essere un fastidio che causa problemi estetici, soprattutto a gambe e glutei, ma può essere anche un sintomo di un problema di salute più serio, come patologie cardiache e renali, infiammazioni gravi e reazioni allergiche.

Quando è sintomo di un problema di salute grave, la ritenzione idrica non è l’unico. In caso di gonfiori sospetti o di una ritenzione idrica anomala va consultato il medico.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, la ritenzione idrica è un disturbo che può essere risolto con alcuni interventi mirati e uno stile di vita corretto. Qui vi lasciamo alcuni consigli utili.

LEGGI ANCHE: VERRUCHE PLANTARI, COSA SONO, COME CURARLE E PREVENIRLE

ritenzione idrica consigli
Ritenzione idrica: i consigli per contrastarla (Foto di Japheth Mast su Unsplash)

Ritenzione idrica: i consigli per contrastarla

Per ritenzione idrica si intende l’accumulo di liquidi nei tessuti, che si concentrano in alcune parti del corpo, in particolare gambe, glutei e addome, causando gonfiori e senso di pesantezza.

La causa principale della ritenzione idrica è un’alterata circolazione venosa e linfatica, che insieme al ristagno dei liquidi trattiene anche sali minerali e tossine. Una condizione che può alterare il metabolismo delle cellule, che già riceve meno ossigeno e minori nutrienti. Per questi motivi, la ritenzione idrica oltre ad essere un problema estetico può essere un problema di salute, anche quando non è grave. Un problema che spesso dipende da un cattivo stile di vita e da abitudini poco salutari.

Anche l’assunzione di alcuni farmaci, come quelli a base di ormoni, tra cui la pillola anticoncezionale, possono causare ritenzione idrica. Questo disturbo, poi, è molto comune durante la gravidanza e nei periodi premestruali.

La ritenzione idrica si può individuare con un esame del peso specifico delle urine oppure con un test fai da te, premendo sulla parte superiore delle cosce con il pollice, se rimane l’impronta del dito.

Nei casi più comuni e meno gravi, la ritenzione idrica si può contrastare correggendo alcune abitudini sbagliate e prendendo alcuni accorgimenti che miglioreranno notevolmente la situazione.

  • Peso. L’eccesso di peso è nemico della nostra salute e uno dei fattori che causano ritenzione idrica. La prima cosa da fare, dunque, è mettervi a dieta. Possibilmente sotto controllo medico se dovete perdere molti chili.
  • Dieta. Curate l’alimentazione riducendo al minimo gli alimenti ricchi di sodio, che favorisce la ritenzione di liquidi, soprattutto salumi, formaggi, cibi in scatola e pronti. Consumate alimenti ricchi di acqua, soprattutto ortaggi e frutta. Quelli diuretici che aiutano la diuresi e a smaltire i liquidi in eccesso sono cardi, carciofi, ananas e anguria. Il consumo di sale non dove superare 1,5 grammi al giorno.
  • Acqua. Bevete tanta acqua, fa bene a tutto, in particolare allo smaltimento dei liquidi. Alcuni tipi di acque hanno maggiori proprietà diuretiche di altre.
  • Tisane e infusi. Altri alleati di bellezza sono infusi e tisane alle erbe e ai frutti. Quelli con particolari proprietà diuretiche e astringenti sono: finocchio, ortica, betulla, ippocastano, equiseto e mirtillo.
  • Sport. L’attività fisica è un toccasana alla circolazione, sanguigna e linfatica, e nemico della ritenzione idrica e della cellulite. Fate tanto sport, soprattutto attività aerobica e attività fisica in acqua, dal nuoto all’acquagym. Vanno bene anche bicicletta, camminate e corsa.
  • Creme. In commercio esistono una infinità di creme per stimolare la circolazione linfatica. Non sono risolutive, senza dieta e attività fisica, ma miglioreranno la microcircolazione e renderanno la vostra pelle più liscia e compatta. Usate creme a base di caffeina e centella asiatica.
  • Massaggi. Per combattere la ritenzione idrica e la cellulite un sistema molto efficace sono i massaggi, il linfodrenaggio, come dice il nome, favorisce la corretta circolazione linfatica.
  • Trattamenti estetici. Infine, se il problema è persistente potete farvi consigliare dalla vostra estetista il trattamento estetico mirato più adatto a voi.

LEGGI ANCHE: PULIZIA DEL VISO DI PRIMAVERA: COME TOGLIERE IL GRIGIO DALLA PELLE

[caption id="attachment_2115" align="alignnone" width="740"]ritenzione idrica consigli Ritenzione idrica: i consigli per combatterla (Foto di adamkontor da Pixabay)[/caption]