Avete mai sentito parlare di stone therapy? Ecco perché fa bene, secondo la scienza. Cosa bisogna sapere.

Una pratica estetica che si è molto diffusa negli ultimi anni è il massaggio con le pietre calde chiamato anche hot stone massage o stone therapy. Ha molte proprietà benefiche ma è consigliabile farselo fare solo da esperti.

Invece, in alcuni casi è sconsigliato. Ecco tutto quello che dovete sapere prima di sottoporvi alla stone therapy.

LEGGI ANCHE: OTTIENI IL LIFTING SENZA BISTURI CON IL MASSAGGIO DELLE STAR

Avete mai sentito parlare di stone therapy? Ecco perché fa bene

stone therapy fa bene

Il massaggio con le pietre calde, stone therapy, non è un’invenzione recente, ma veniva praticato già nell’antichità da diverse popolazioni: antichi egizi, sumeri, greci, romani, indiani e anche nativi americani. Dunque, si tratta di una pratica che risale dalla notte dei tempi e che era comune a civiltà lontane tra loro.

La stone therapy avrebbe le proprietà di stimolare la produzione di energia, oltre a rilassare i muscoli. Vengono utilizzate pietre di basalto di origine vulcanica, nere e lisce, che sono in grado di trattenere il calore rilasciarlo gradualmente. Per questo motivo vengono lasciate in posa sul corpo, in particolare sulla schiena.

L’effetto immediato del massaggio con le pietre calde è quello di sciogliere i muscoli della schiena, delle spalle e del collo e di rilassare il corpo e la mente. Lo stone massage ha un effetto drenante dei liquidi, dunque aiuta a ridurre la ritenzione idrica e a migliorare la circolazione linfatica e sanguigna. Aiuta anche a stimolare il metabolismo e avrebbe un effetto disintossicante.

Questo trattamento, dunque, è l’ideale per contrastare la rigidità muscolare. Ha una buona efficacia anche contro gli stati infiammatori e nel migliorare la mobilità delle articolazioni. Alcune di queste proprietà sono state riconosciute anche da studi scientifici. In particolare quelle rilassanti, per il corpo e la mente, e quelle positive per l’elasticità muscolare

C’è una controindicazione però: la stone therapy è sconsigliata a chi soffre di fragilità capillare. In questo caso, per un trattamento simile vanno usate le pietre fredde, come quelle al quarzo o al marmo, che vanno raffreddate nel ghiaccio. Questo trattamento ha un effetto tonificante per i muscoli e stimolate per la circolazione.

LEGGI ANCHE: MASSAGGIO LINFODRENANTE, COME FARLO DA SOLI

stone therapy fa bene