piscina casa

Piscina in casa: come scegliere forma e dimensioni. I consigli utili.

Contro il caldo dell’estate chi può si fa la piscina in casa. Vi abbiamo già segnalato la possibilità di acquistare una piscina fuori terra e come scegliere quella più adatta al giardino di casa.

Qui invece vi suggeriamo come scegliere la piscina interrata, quali sono le forme e le dimensioni ideali e che fanno al caso vostro. Ecco quello che dovete sapere.

LEGGI ANCHE: COME PROTEGGERE GLI OCCHI AL MARE E IN PISCINA, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

Piscina in casa: come scegliere forma e dimensioni

piscina casa

Chi ha abbastanza spazio nel giardino di casa può valutare l’opportunità di farsi la piscina. I costi non sono più proibitivi, inoltre la piscina può essere un investimento a lungo termine, che alza anche il valore della casa. In ogni caso è una grande comodità se abitate in città, lontano dal mare e soprattutto in una zona dove fa molto caldo.

Quando si tratta di realizzare una piscina nel giardino di casa, bisogna scegliere con molta attenzione il luogo dove collocarla, insieme alle dimensioni e alla forma. Contrariamente alla piscina fuori terra, infatti, quella interrata una volta realizzata dovete tenerla com’è.

Una volta che avrete deciso di farvi la piscina in giardino, stabilito il budget di spesa e il punto dove scavare per la vasca, dovete valutare con attenzione quanto grande la piscina dovrà essere e come realizzarla: rettangolare, ovale o tonda.

LEGGI ANCHE: AIUOLE IN GIARDINO, COME REALIZZARLE, I CONSIGLI PRATICI

Consigli utili

Oggi molte case tendono ad avere piscine non particolarmente grandi, delle dimensioni giuste per  stare ammollo al fresco e fare qualche breve bracciata. Le piscine molto grandi, infatti, sono inevitabilmente molto costose da realizzare ma anche da mantenere. Pompare, riscaldare, filtrare e tenere pulita l’acqua rischia di diventare una spesa insostenibile.

Pertanto, sempre più case tendono ad avere piscine piccole, più per stare a bagno che per nuotare. Se volete tenervi in allenamento è meglio andare alla piscina pubblica, dove fare tutte le vasche che volete, senza problemi e pagando un abbonamento economico.

Naturalmente le dimensioni da scegliere dipenderanno da quelle del vostro giardino e dall’utilizzo che vorrete fare della vostra piscina. Una piscina ideale è sempre in armonia con il giardino dove è collocata. Se occupa tutto lo spazio non vi lascerà la possibilità di altri utilizzi e in inverno il giardino sarà sempre vuoto e desolato. Meglio più piccola ma integrata con l’ambiente circostante.

Anche la forma della piscina dovrà armonizzarsi con il vostro giardino e la casa. La forma classica è quella rettangolare e si adatta a tutti i tipi di giardino. In questo caso sarà la piscina a conferire un particolare aspetto al vostro giardino, come elemento principale, che segna linee e contorni. La piscina rettangolare è ideale per nuotare, anche se piccola, e più facile da costruire, dunque costerà meno, è anche più pratica per le pulizie, la manutenzione e la copertura durante l’inverno.

Se invece avete un giardino un po’ particolare, mosso e non lineare, anche con vegetazione distribuita in modo non regolare, tra alberi, cespugli e aiuole, potete dare una forma mossa anche alla vostra piscina. La vostra piscina potrà avere delle curve sinuose, con dei punti con il bacino più largo e altri più stretto. Una parte tonda, per stare un ammollo, e un’altra più allungata per nuotare. In questo caso costruirla sarà più costoso.

Altre forme abbastanza classiche sono quelle tondeggianti o con un rettangolo allargato, che tende all’ovale. Dovete solo scegliere quella che fa al caso vostro, tenendo sempre ben presenti le esigenze di armonizzazione con la casa e il giardino e soprattutto il budget a disposizione.

Infine, da valutare con attenzione è anche la profondità della piscina. Se ci sono bambini in casa e la piscina sarà usata soprattutto da loro è bene sceglierla non troppo profonda e on ogni caso mai lasciare i bambini da soli in piscina senza sorveglianza. Anche in questo caso, meno la piscina è profonda, meno costerà e più sarà facile da mantenere. Comunque, oggi si tende ad avere piscine non troppo profonde, intorno a metro e mezzo.

piscina casa