strofinacci cucina pericolo

Strofinacci da cucina: perché possono essere un pericolo per la salute.Le informazioni utili.

Li usiamo tutti i giorni in cucina, per asciugarci le mani, le stoviglie bagnate, le superfici di tavoli e piani da lavoro e per appoggiarci gli alimenti. Sono gli strofinacci, panni di tela di cotone resistente, molto pratici nelle faccende in cucina. Si sporcano molto facilmente, però, raccogliendo germi e batteri che possono essere pericolosi per la salute.

Come abbiamo visto per gli asciugamani. L’utilizzo degli strofinacci è simile, solo che si utilizzano in cucina e stanno a contatto con alimenti e stoviglie, come le spugnette. Ecco perché e come il loro utilizzo può essere pericoloso per la salute. Cosa bisogna sapere.

LEGGI ANCHE: COME PULIRE LA SPUGNETTA DELLA CUCINA: 4 MODI SEMPLICI E NATURALI

Strofinacci da cucina: possono essere pericolosi per la salute

strofinacci cucina pericolo

Se sporchi e usati in modo non corretto gli strofinacci da cucina possono essere veicolo di germi e batteri e causare intossicazioni alimentari o disturbi intestinali. Secondo alcuni studi scientifici, gli strofinacci sarebbero tra le prime cause di contaminazione batterica degli alimenti. Maneggiati di continuo da mani bagnate o unte, a contatto con i cibi, usati per asciugare il tavolo, è facilissimo che vengano contaminati.

Gli studi sull’uso quotidiano degli strofinacci da parte delle famiglie hanno dimostrato che questi panni di cotone o altre stoffe possono raccogliere una gran quantità di batteri. Quelli più comuni sono: l’Escherichia coli, come negli asciugamani, un batterio fecale che può causare infezioni molto gravi, il gruppo degli gli enterococchi e lo Stafilococco aureo.

Questi batteri rappresentano un rischio per la salute soprattutto dei bambini, maggiormente esposti alle conseguenze più gravi delle infezioni batteriche. Dai più comuni disturbi gastrointestinali, come dolori allo stomaco, vomito, diarrea e febbre si può passare anche alle malattie respiratorie, come la polmonite, fino alle infiammazioni gravi, alla batteriemia (presenza di batteri nel sangue) e alla meningite.

Come evitare i rischi

Cosa fare allora per scongiurare questi pericoli? La prima e unica regola è: igiene! Tenere puliti gli strofinacci e cambiarli spesso. Appena si sporcano metteteli in lavatrice e lavateli ad alte temperature, magari aggiungendo un additivo igienizzante e battericida. È importante tenerli il più possibile asciutti e appena si bagnano metteteli ad asciugare.

Soprattutto, è fondamentale che uno stesso strofinaccio non venga usato per scopri diversi. Quello che usate per asciugarvi le mani bagnate non usatelo anche per asciugare o appoggiare i cibi freschi che non cuocerete (verdure, frutta). Lo strofinaccio per asciugare piatti e bicchieri, dopo averli lavati, non va assolutamente usato per togliere le macchie di cibo dal tavolo. Per la pulizia dei piani da lavoro in cucina è preferibile utilizzare la carta assorbente usa e getta, magari imbevuta nell’aceto.

LEGGI ANCHE: FORNELLI INCROSTATI COME PULIRLI IN MODO EFFICACE

strofinacci cucina pericolo