spugne cucina batteri

Spugne da cucina: attenzione ai batteri! Come conservarle e quando cambiarle. I consigli pratici.

Spugne e spugnette da cucina sono molto utili e pratiche nelle pulizie di tutti i giorni. Le usiamo soprattutto per lavare le pentole e i piatti, per rimuovere lo sporco incrostato, per pulire il piano cottura, ma anche piani di lavoro, come il tavolo della cucina, e gli elettrodomestici.

A seconda delle dimensioni e della presenza della parte abrasiva, le spugne da cucina si prestano a innumerevoli usi. C’è chi le usa anche per pulire le scarpe di tela, naturalmente senza riutilizzarle in cucina!

Dovete sapere, però, che le spugnette raccolgono moltissimi batteri, si formano delle vere e proprie colonie, senza che ce ne rendiamo conto.

Vi abbiamo già segnalato dei metodi utili e facili per tenerle pulite, ma potrebbe non bastare. Ecco cosa bisogna sapere.

LEGGI ANCHE: FORNELLI INCROSTATI COME PULIRLI IN MODO EFFICACE

Spugne da cucina: fate attenzione ai batteri

spugne cucina batteri

Non basta che sciacquiate le vostre spugne da cucina dopo averle utilizzate per pulire. Dopo ogni utilizzo dovete pulirle bene e a fondo, possibilmente con l’aceto, per disinfettarle, o con sale e limone, come vi abbiamo già consigliato.

Le spugnette, infatti, possono raccogliere una quantità infinita di batteri da lasciarvi senza parole. È quello che hanno stabilito alcuni studi scientifici negli ultimi anni.

Secondo uno studio dell’Università di Furtwangen, in Germania, le spugne da cucina usate per le pulizie possono contenere fino a 362 batteri. Un numero molto simile a quello che si trova comunemente nelle feci.

Che schifo, vero? Non guarderete più la vostra spugnetta come prima.

Perfino i ricercatori sono rimasti sorpresi dalla quantità enorme di batteri. Fortunatamente, non tutti sono pericolosi, anzi al maggior parte sono innocui. Tuttavia alcuni sono nocivi per la salute e posso causare infezioni. Per questo che le spugne da cucina andrebbero cambiate spesso. Non come si fa di solito.

Gli studiosi che le hanno analizzate consigliano di cambiare la spugna da cucina almeno una volta alla settimana, per stare sicuri. Pulirla, dunque, non è sufficiente.

LEGGI ANCHE: SPUGNA PER LA DOCCIA, PERCHÉ NON DOVREMMO SCEGLIERLA

spugne cucina batteri