Pulire i panni in microfibra
Come pulire la spugnetta della cucina: 5 modi semplici e naturali

Ecco come pulire la spugnetta della cucina per eliminare batteri e germi ed averla sempre perfetta; vediamo come fare. 

Le spugne le usiamo per lavare i piatti, pentole, superficie e stoviglie varia, ma ci dobbiamo ricordare di lavare anche la spugna stessa per evitare la proliferazione di batteri e germi. La pulizia deve essere fatta anche se le cambiamo costantemente e soprattutto dopo aver lavato superfici o oggetti che sono stati a contatto con uova, carne e pesce crudo. Niente paura ci si impiega poco tempo ed è anche molto facile, vediamo come.

Pulire le spugnette: i metodi alternativi e quelli classici

[caption id="attachment_7008" align="alignnone" width="740"]Pulire i panni in microfibra Come pulire la spugnetta della cucina: 5 modi semplici e naturali[/caption]

Come detto è buona regola pulire le spugnette che usiamo in cucina periodicamente e cambiale di frequenti. Un’altra buona regola sarebbe quella di usarne diverse in base a quello che si deve pulire; una per le stoviglie ed una per il piano cottura ed un’altra per le superfici, tavolo e piano da lavoro.


LEGGI ANCHE: Odore di muffa nel bucato: come prevenirlo in modo efficace


In generale, per pulirle di possono usare vari metodi:

  • Sapone di Marsiglia: basterà lasciarle in ammollo per 30 minuti in una soluzione di acqua calda e sapone e poi sciacquarle sotto l’acqua corrente.
  • Sale e limone: si tratta di uno dei metodi economici e naturali; si scoglie il sale in acqua bollente alla quale si aggiunge anche il succo del limone. Non solo la spugna sarà pulita, ma sarà anche profumata.
  • Aceto: perfetto per sterilizzare le spugne da diluire nell’acqua sempre calda e lasciare in ammollo per almeno due ore. Si può aggiungere anche del sale o del succo di limone per togliere eventuali cattivi odori, come la puzza di pesce.
  • Forno a microonde: perfetto per sterilizzarle, lavare prima la spugna con il sapone per i piatti per eliminare tracce di sporco e poi metterla in una ciotola di vetro con succo di limone o con aceto o anche con del bicarbonato. Azionare l’elettrodomestico per 5 minuti alla massima potenza, controllare sempre. In questo modo si avrà anche il forno pulito.

LEGGI ANCHE: Come lucidare il marmo e rimuovere le piccole macchie


Oltre ai metodi naturali e poco aggressivi ci sono quelli classici come usare la candeggina, alcool denaturato o uno sgrassatore. In questo caso prima di riutilizzarle assicurassi di averle sciacquate per bene.

In commercio ci sono dei panni/spugne più moderni che possono essere puliti durante un ciclo di lavaggio in lavastoviglie o in lavatrice, controllare sempre prima le diciture sulla confezione.

[caption id="attachment_7009" align="alignnone" width="740"]Pulire i panni in microfibra Come pulire la spugnetta della cucina: 5 modi semplici e naturali[/caption]