L’ansia e disagio con il caldo aumentano, bisogna parlare con un esperto

L’ansia e disagio con il caldo aumentano, bisogna parlare con un esperto. Ecco cosa succede con le alte temperature

Nonostante l’estate si avvii ormai verso la fine nel paese continuano ad essere rilevate temperature molto alte. Il caldo non accenna a calare, e le temperature nelle ultime settimane continuano a superare di gran lunga le medie stagionali. In molte città italiane si sono superati anche i 40 gradi. Un’afa davvero insostenibile che sta mettendo tutti a dura prova.

l'ansia e disagio con il caldo aumentano, bisogna palrare con un esperto 27082022 Nonsapeviche

Il nostro corpo risente davvero molto del caldo. Durante la stagione estiva sono infatti frequenti i cali di pressione e la disidratazione, ma non solo. Il caldo non ha infatti effetto solo sul nostro fisico, ma anche sulla nostra mente.

Come detto, il caldo è davvero deleterio per la nostra psiche. In primis perché in estate sono tantissimi coloro che percepiscono un senso di stanchezza. E’ frequente sentirsi più deboli, meno attivi e pronti mentalmente, e avere una maggiore sonnolenza e minore lucidità. Questo perché corpo e mente sono collegati tra di loro. Inoltre il caldo eccessivo contribuisce a fare emergere  in modo più prorompente l’indole della persona.

Il caldo non è deleterio solo per il fisico ma anche per la mente: ecco cosa succede

l'ansia e disagio con il caldo aumentano, bisogna palrare con un esperto 27082022 Nonsapeviche

Chi è facilmente irritabile cioè si arrabbierà ancora più facilmente, chi invece soffre di depressione vivrà un periodo ancora più nero, con il caldo gli ansiosi faranno più fatica a convivere con il loro stato d’animo.

Il caldo molto elevato rende difficile convivere con le emozioni negative e aumentare il senso di malessere generale. Per questo proprio gli ansiosi sono le persone maggiormente a rischio (oltre agli anziani, di cui tutti sappiamo), in particolare chi soffre di attacchi di panico. La mancanza di aria è infatti uno dei sintomi dell’attacco di panico e una delle maggiori situazioni di disagio, e in questo periodo di caldo la mancanza d’aria è vissuta in modo ancora più reale e provoca ancora più disagio nei confronti della persona ansiosa.

Il consiglio qualora la situazione diventasse insostenibile e non si riuscisse a gestire l’ansia e si avesse un sensibile peggioramento del proprio stato d’animo e della sintomatologia è come sempre quello di affidarsi a professionisti che possano aiutare a superare il momento di difficoltà e aiutarli in percorso. La cura della propria salute mentale deve essere una priorità assoluta da non sottovalutare.