Mononucleosi segni e sintomi come compare e perché ci si contagia

Come si manifesta la mononucleosi e perchè ci si contagia? Ecco le risposte a tutte le vostre domane riguardo ad uno dei virus più diffusi nell’uomo.

La mononucleosi è un’infezione che presenta una serie ben precisa di sintomi e che è causa dal dal virus di Epstein-Barr. A coniare il termine che oggi viene utilizzato per definire la malattia in esame è stato coniato nel 1920 in seguito ad una piccola epidemia che colpì 6 studenti.

Mononucleosi segni e sintomi come compare e perché ci si contagia

Alla luce di quanto detto, di seguito vi spieghiamo nel dettaglio quali sono i sintomi che si manifestano in presenza del contagio con il predetto virus. In questo articolo vi aiuteremo anche a capire come contrastare in maniera efficace la sintomatologia generata dall’infezione in questione.

Mononucleosi: quali sono i sintomi e i rimedi

Mononucleosi segni e sintomi come compare e perché ci si contagia

Come accennato poc’anzi la mononucleosi presenta dei sintomi abbastanza specifici. Tra questi ce ne sono in particolare alcuni che fanno capire che si è stati infettati dal virus che provoca l’infezione in esame e sono febbre, linfonodi ingrossati, spossatezza e debolezza.

La trasmissione, in genere, avviene mediante la saliva e dunque bisogna fare molta attenzione all’igiene di bicchieri, utensili, ecc. Di conseguenza, per poter essere contagiati è necessario un contato stretto con la persona  infetta. Va detto, tra le altre cose, che il virus resta nell’organismo per l’intera vita della persona che l’ha contratto e la sua diffusione è ampiamente documentata e rivela che in oltre il 90 per cento degli adulti si possono trovare gli anticorpi contro il virus.

Durante la prima infanzia, l’infezione tende a non generare sintomi, in circa il 90 per cento dei casi. Se invece il contagio avviene durante l’adolescenza o da adulti tende a manifestarsi in maniera evidente. A tal proposito tra i rimedi efficaci per contrastare l’eventuale insorgere della sintomatologia legata alla mononucleosi c’è sicuramente la lavanda. Questa in particolare aiuta a combattere la stanchezza e il senso di spossatezza, fornendo maggiore energia. Basterà aggiungere 2, 3 gocce di olio essenziale di lavanda all’interno della vasca da bagno riempita con acqua calda. Per la stessa ragione, tra i rimedi naturali più efficaci ci sono anche la menta piperita e il bergamotto.