Regina Elisabetta: la dieta di una vita, cosa mangia per restare cosi in forma

Regina Elisabetta: la dieta di una vita, cosa mangia per restare cosi in forma data la sua veneranda età. Una dieta a base di proteine che l’aiuta.

La Regina Elisabetta lascia molto parlare di se soprattutto per la sua veneranda età. Soggetta a molti commenti, allusioni, battute e vignette, l’età della Regina è sicuramente invidiata da molta gente che vorrebbe essere al suo posto. Una ita di lussi ma anche di piccoli sacrifici per poter continuare a renare a ben oltre 90 anni (quasi 100).

Regina Elisabetta la dieta di una vita, cosa mangia per restare cosi in forma

Ma cosa manga the Queen? La Regina osserverebbe un’alimentazione rivolta in modo particolare alle proteine ma di certo pare non disdegni dolci e carboidrati e perciò come fa? Che tipo di alimentazione segue? La sovrana, come spiega il medico Antonio Frustaglia, allievo di Franco Berrino, segue  e beve vino dopo i pasti. Ma qual è questa alimentazione?

Regina Elisabetta: la dieta di una vita

Frustaglia, sostenitore della dieta mediterranea e della digiunoterapia come riappropriazione della salute sostiene che: “Se potessi consigliare la sovrana, le direi d’inserire qualche piccolo legume come le lenticchie rosse decorticate da mangiare con i finocchi per non avere effetti di meteorismo. Oppure un passata o vellutata, bastano pochi cucchiai, 50 grammi neanche, per la sera il pasto potrebbe iniziare con una zuppa di miso che, essendo ricavato da soia, riso o orzo, ripara l’intestino grazie ai fermenti vivi, anche questo aiuta a vivere più a lungo”. La colazione di The Queen sarebbe a base di Tè e corn flakes dato che secondo l’esperto, il Tè bevuto anche al pomeriggio, fornisce quella dose di liquidi importante, che si completa con l’acqua delle verdure e ad altri quattro bicchieri di acqua e il mais, invece, essendo senza glutine, non irrita lo stomaco.

Corn-flakes

E rappresenta una delle due piccole quote di carboidrati che la sovrana assume nell’arco della giornata, oltre ai dolci nel pomeriggio. Da non disprezzare la frutta, come albicocche, prugne o fragole di bosco, un alimento bio, ricchissimo di vitamine e flavonoidi che aiutano la circolazione. Ottime quando aggiunge le noci di macadamia perchè ricche di Omega 3. Altro cibo desiderato dalla Regina sono le uova che come dice Frustaglia, ” l’importante è non farle sode, altrimenti perdono la vitamina B12, utile, fra le altre cose, per il metabolismo”.

A pranzo o cena, pesce o carne con verdure di stagione (la cane non più di tre volte alla settimana). Dopo il pasto serale, un bicchiere di champagne. “Un bicchiere al giorno va bene: aiuta la secrezione gastrica e quindi la digestione. Diverso è bere invece un bicchiere prima di pranzo, a stomaco vuoto: Irrita lo stomaco”, asserisce l’esperto. Per merenda, un panetto di burro con frutta ed uvetta o torte al cioccolato o al miele o alla frutta e zenzero. Cioccolato fondente e farine di avena, però.  “Anche il miele può essere utilizzato, basta non sostituirlo con lo zucchero raffinato, che è problematico per la circolazione. E in più, grazie alle molecole simil-antibiotiche naturali, ha un effetto protettivo utile a una certa età” conclude Frustaglia.