Sai dov’è il luogo dove i batteri si prolificano velocemente? Uno schifo lo utilizziamo tutti i giorni

Sai dov’è il luogo dove i batteri si prolificano velocemente? Uno schifo lo utilizziamo tutti i giorni. Assicurati di pulirlo sempre

Germi e batteri sono davvero difficili da contrastare. Sono proprio ovunque. A volte si annidano nei luoghi più impensabili, come per esempio lo spazzolino da denti. E’ il principale strumento con cui salvaguardare la nostra igiene orale, eppure è uno degli oggetti più sporchi in assoluto. Al suo interno si annidano davvero tantissimi batteri. Lo utilizziamo più volte al giorno e per questo si trova ad essere più “esposto” agli agenti esterni. I germi e i residui d’acqua poi favoriscono il proliferare dei batteri, che si annidano tra le setole del nostro spazzolino mentre noi, incuranti, li trasferiamo nel nostro organismo.

Sai dov’è il luogo dove i batteri si prolificano velocemente? Uno schifo lo utilizziamo tutti i giorni

 

Ecco perché è importante disinfettare lo spazzolino da denti sempre e accertarsi che sia sempre pulito prima e dopo il suo utilizzo. Per farlo si deve intanto sostituire di frequente lo spazzolino, ma anche il copri spazzolino, che deve essere forato per far si che passi l’aria e le setole si asciughino più facilmente e deve essere regolarmente pulito. Almeno una volta a settimana poi è importante effettuare il lavaggio dello spazzolino. Ma come farlo?

Spazzolino da denti, un concentrato di batteri: ecco come pulirlo

sai dov’è il luogo dove i batteri si prolificano velocemente, uno schifo ce lo mettiamo in bocca tutti i giorni 29072022 Nonsapeviche

Un ottimo rimedio per pulire il nostro spazzolino, con prodotti del tutto naturali, è utilizzare bicarbonato e limone. Questo rimedio non è utile solo per sbiancare i denti, ma anche per eliminare i germi dal nostro spazzolino. Basterà qualche goccia di limone e un pizzico di bicarbonato in un bicchiere d’acqua, e dovrete poi lasciare lo spazzolino per una ventina di minuti.

Un altro modo per pulire lo spazzolino può essere tenerlo immerso in una soluzione di acqua e acqua ossigenata per un paio d’ore. Attenzione però: dopo questa procedura è necessario sciacquare abbondantemente lo spazzolino per far si che non rimanga nessun residuo di acqua ossigenata. Un altro rimedio può essere utilizzare il collutorio utilizzato comunemente per l’igiene orale. Anche in queste caso immergete lo spazzolino nel collutorio e lasciatelo agire per mezz’ora. Con questi metodi, che potete utilizzare sia per lo spazzolino manuale che per quello elettrico.

L’importante è accertarsi di pulire sempre con regolarità il proprio spazzolini per evitare di trasferire tutti i germi e i batteri dallo spazzolino alla nostra bocca.