L’acne non è un disturbo solo dell’adolescenza, ecco quanti tipi di acne ci sono e come trattarla

L’acne non è un disturbo solo dell’adolescenza, ecco quanti tipi di acne ci sono e come trattarla. Ecco a cosa può essere dovuto
Quando si vedono comparire i fastidiosi brufoli sulla pelle l’associazione immediata è all’adolescenza, e a quell’età dove questi inestetismi sembravano un ostacolo insormontabile. In realtà, sebbene l’acne sia molto più frequente nella fase della pubertà,  può essere dovuta a diverse cause. Per questo i metodi di contrastarlo possono essere diversi.
l'acne non è un disturbo solo dell'adolescenza, ecco quanti tipi di acne ci sono e come trattarla 26072022 Nonsapeviche
Per acne si intende un’infiammazione delle ghiandole pilosebacee, che può manifestarsi con pustole e tanti altri diversi modi. Rappresenta un inestetismo che per molti può essere fonte di disagio e un grosso problema, che rende difficoltoso lo stare bene con sé stessi. Soprattutto in età adolescenziale può essere difficile convivere con questo problema.

Acne, non solo pubertà ed adolescenza: ecco le cause e i rimedi

l'acne non è un disturbo solo dell'adolescenza, ecco quanti tipi di acne ci sono e come trattarla 26072022 Nonsapeviche

Come detto, il primo metodo per contrastare l’acne e trovare la soluzione al problema è capirne l’origine. Sono infatti tanti le possibili diverse cause di questa patologia.  L’acne può avvenire per  effetto degli androgeni, ormoni sessuali presenti soprattutto nell’uomo ma anche nella donna. Il picco di questi ormoni si ha nel corso della pubertà, quando si incrementa la produzione di sebo.
Dopo la pubertà la stimolazione delle ghiandole sebacee e il tasso ormonale si normalizzano, ma possono provocare nuovi sfoghi di acne.  Le donne, in particolare, possono soffrire di sfoghi in alcuni momenti del ciclo. Alcune sono addirittura costrette dall’acne ormonale a cambiare pillola anticoncezionale.
L’acne può anche comparire durante la gravidanza, causato dagli sbalzi ormonali tipici di questo periodo. Un altro dei motivi che possono causare acne è sicuramente lo stress. Un periodo particolarmente frenetico della vostra vita, di grande nervosismo e stress può portare alla ricomparsa o al peggioramento dell’acne. Attenzione però: non si tratta solo di una questione psicologica.
Per questo è importante in caso di severo acne rivolgersi ad un medico che possa prontamente riconoscerne le cause, risalire alla sua origine e trovare il metodo migliore per combatterlo. In commercio sono disponibili tantissimi prodotti che possono aiutare ad eliminare l’acne, mentre in caso di problema ormonale è importante agire adeguatamente per ristabilire l’equilibrio ormonale e risolvere il problema. Sebbene di per sé l’acne non rappresenti un serio problema è sempre meglio non sottovalutare, come vedete può essere molto di più di una fase adolescenziale.