Mal di testa da vino, come liberarsene facilmente

Il vino è sempre una piacevole compagna in tavola (e non solo) ma bisogna prestare moltissima attenzione al mal di testa che questa bevanda causa… come possiamo fare per liberarcene?

Nel corso degli anni, anzi dei secoli, il vino ha sempre avuto un ruolo di indiscusso protagonista in tavola e non solo, dato che facciamo riferimento ad un tipo di bevanda che in modo assolutamente perfetto si accosta a vari alimenti e che al tempo stesso rappresenta una piacevole compagnia.

Mal di testa da vino - NonSapeviChe

Quanto detto, però, implica anche una particolare attenzione da mettere in atto nel lungo periodo e anche in relazione al consumo che ne viene fatto, dato che il vino spesso è anche la causa di fastidiosi mal di testa.

Mal di testa da vino: cos’è e come si manifesta

Vi è mai capitato di sorseggiare un bicchiere di vino e ritrovarvi con un fastidiosissimo mal di tesa? In un primo momento trovare una correlazione tra vino e mal di testa potrà anche sembrare difficile, ma in realtà è una cosa assai comune e che si verifica molto più spesso di quanto possiamo immaginare.

Mal di testa da vino - NonSapeviChe

Anche un semplice calice di vino, quindi, può innescare un fastidiosissimo mal di testa allo stesso modo di come può accadere con formaggi stagionati, insaccati e cibi fritti. La domanda giusta da porsi in questo caso, dunque, è la seguente: qual è la connessione comune tra il vino, gli alimenti sopracitati e il mal di testa?

Cosa innesca il mal di testa da vino?

A rispondere a questo quesito, avviando una serie di studi incentrati sul vino e il mal di testa, è stato il dottor Freitag della Diamond Headache Clinic di Chicago che avrebbe trovato la chiave scientifica di quanto detto nei livelli di Tiramina.

Facciamo riferimento, dunque, a una delle sostanze che è alla base degli effetti derivanti dall’ubriachezza quando si eccede con il vino (o l’alcol in senso lato) e quindi anche del mal di testa che viene innescato da tale bevanda. Il tutto, quindi, avviene dopo una repentina vasocostrizione e che rende instabile la pressione intracranica.

Mal di testa da vino - NonSapeviChe

Nel caso in cui abbiamo riscontrato la sussistenza del mal di testa dopo aver bevuto del vino, quindi, il consiglio è quello di limitarne quanto più possibile il consumo nell’arco del tempo e, magari, evitare di accompagnalo a cibi che, come indicato poc’anzi, contengono anche loro Tiramina come formaggi ecc… se il mal di testa dovesse diventare cronico, anche qualora non abbiate bevuto vino, è il caso di rivolgersi al medico ed avviare le dovute indagini per scoprire la fonte del problema.