Gatto in viaggio, come gestirlo per non farlo star male

Per evitare che il proprio gatto possa stare male durante il viaggio, ecco degli utili consigli che vi torneranno molto utili.

Le persone che possiedono un gatto sanno quanto sia importante adottare i giusti accorgimenti per evitare che possa stare male durante il viaggio. E’ importante dunque prestare attenzione ad alcuni aspetti per gestirlo nel migliore dei modi evitando brutte conseguenze.

Gatto in viaggio, come gestirlo per non farlo star maleColoro che si stanno accingendo a partire per le vacanze, ma non sanno come gestire il proprio gatto durante il viaggio, grazie a questi consigli potranno riuscirci in maniera facile e soprattutto efficace.

Gatto in viaggio: ecco come gestirlo correttamente

Gatto in viaggio, come gestirlo per non farlo star male

Quando non si sa a chi lasciare il proprio amico gatto e dunque bisogna necessariamente portarlo con se in viaggio è importante essere a conoscenza di cosa può significare per l’animale in esame. Tanto per cominciare, va precisato che per qualsiasi amico a quattro zampe, affrontare un viaggio può essere davvero stressante. I gatti infatti sono molto legati al loro ambiente di casa e non gradiscono per nulla i movimenti generati dall’auto e i vari rumori.

Fatta questa precisazione, è chiaro che bisogna adottare le dovute attenzione in modo tale da ridurre al minimo l’effetto traumatico di una simile esperienza. Prima di cominciare il viaggio in auto, lasciate che il vostro micio possa prendere confidenza con l’ambiente all’interno dell’auto lasciando libero l’accesso al garage nel caso in cui si trovasse lì. Questo vale anche per il trasportino dove potrete posizionare dei bocconcini in modo tale che possa collegarlo ad un’esperienza positiva. Insomma, in poche parole, quello che dovete fare è innanzitutto spingerlo ad esplorare gli ambienti in cui dovrà vivere durante il viaggio. A tal proposito, peraltro, se dovesse essere piuttosto lungo, un altro consiglio è quello di fare più soste così da ridurre al minimo il livello di stress del proprio gatto, evitando di aprire il trasportino nel momento in cui anche la porta dell’auto è aperto poiché potrebbe risultare molto pericoloso.

In ultimo, ricordate di mantenere idratato il vostro amico a quattro zampe proponendo lui dell’acqua regolarmente e di consumare piccoli pasti. L’ultimo suggerimento è quello di portare con voi dei fogli di giornali che il gatto userà per i suoi bisogni, evitando di sporcare l’auto.