Il nuovo dispositivo obbligatorio dalle macchine dal 6 luglio: ecco a cosa serve

Il nuovo dispositivo obbligatorio dalle macchine dal 6 luglio: ecco a cosa serve. Una vera rivoluzione per la sicurezza sulle strade

Nuova rivoluzione sul fronte della sicurezza stradale. Dal 6 Luglio è diventato obbligatorio per tutte le automobili di nuova costruzione essere dotate dell’Intelligent Speed Assistance, l’ISA. I costruttori, come Previsto dal  Regolamento UE 2019/2144, dovranno dotare le nuove vetture di questo sistema elettronico di sicurezza.

Secondo le stime dell’European Transport Safety Council (ETSC) l’obbligatorietà dell’ISA nelle automobili potrebbe ridurre gli incidenti del 30 % e le morti sulla strada del 20%. Facendo un rapido confronto con il nostro paese, in Italia nel 2021 sono stati fatti  64.162 incidenti, di cui 1.313. In base ai dato dell’ETSC grazie al sistema ISA si salverebbero 250 persone ogni anno. Ma vediamo di cosa si tratta e cosa è questo strumento.

Sicurezza sulle strade, obbligatoria l’Intelligent Speed Assistance: ecco per chi e da quando

L’Intelligent Speed Assistance è un limitatore elettronico di velocità, una sofisticata e intelligente tecnologia che impedisce al conducente dell’auto di spingere troppo sull’acceleratore e superare i limiti di velocità. Il guidatore verrebbe obbligato a rimanere nei limiti. Uno strumento davvero utile, se si pensa che l’alta velocità è la prima causa di incidente.

Tramite telecamere e radar, l’ISA riconoscere la segnaletica stradale e capisce il limite di velocità in vigore in quel tratto di strada, mandando un segnale acustico per avvisare il guidatore e facendo vibrare il sedile o il pedale qualora il guidatore non rallentasse. Qualora tutti i segnali venissero ignorati sarà lo stesso sistema a ridurre in autonomia la velocità, “spingendo via” il piede del guidatore dal pedale e facendo scendere la velocità

Dal 6 Luglio dunque questo sistema è obbligatorio per tutte le auto. Non sarà quindi più possibile avere modelli non dotati della tecnologia ISA in produzione. Le auto attualmente in vendita potranno però continuare ad essere vendute anche senza questo sistema, almeno per un altro paio d’anni.

In questi caso infatti la rivoluzione si avrà dal 7 Luglio 2024. Da quel momento anche tutte le auto di nuova immatricolazione dovranno avere ISA. Per potere essere messa in vendita dal costruttore l’auto dovrà necessariamente avere montata la tecnologia ISA. L’obbiettivo è quello di avere tecnologie sempre più avanzate che possano limitare gli incidenti su strada e garantire la massima sicurezza possibile sulla strada sia per gli altri guidatori che per i pedoni.