Dimagrire 2 kg a settimana, lo spiega Nowzaradan

Dimagrire 2 kg a settimana, lo spiega Nowzaradan secondo il regime dietetico da lui sperimentato.

Perdere 2 kg a settimana e per molti un obiettivo impossibile da raggiungere soprattutto quando dobbiamo fare i conti con un metabolismo lento e talvolta bloccato anche a causa dello stile di vita sbagliato che purtroppo in molti adottano. Nonostante le alimentazioni a base chiaramente di cibi e lavorazione degli stessi dietetica, in molti non sono capaci di perdere peso. Ma quali possono essere le cause? Poco moto, abbinamenti dei cibi errati, stile di vita inadeguato, talvolta anche il fumo, possono portare a ridurre la capacità di perdere i chili di troppo e quindi di non ritenersi soddisfatti di sacrifici portati avanti.

Dimagrire 2 kg a settimana, lo spiega Nowzaradan

Aldilà del fattore estetico visto che oramai siamo in piena estate e la prova costume e oramai per tante alle porte, per alcuni già iniziata, la salute viene in primo piano. La voglia e la necessità di essere in forma aumenta sempre di più ed ovviamente cercare l’alimentazione adatta diventa un miraggio in un deserto iperassolato.

Dimagrire 2 kg a settimana

Conosciamo tutti il medico specialista degli Stati Uniti più famoso che spopola da anni oramai su Real Time che con le sue azioni di forza ha risollevato le vite di grandi obesi, il dottor Nowzaradan ha sperimentato un’alimentazione che porterebbe a perdere fino a 2 kg a settimana. Con vite al limite il dottore è riuscito a riportare in auge persone che avevano oramai visto la loro vita allettati, pertanto per molti perdere 2 kg a settimana e magari arrivare a perdere in totale 30 o 40 kg potrebbe essere un gioco da ragazzi.

obesita una malattia cronica, un problema medico, ecco come si affronta

Alcune persone hanno garantito di aver perso anche 20 kg in poche settimane pertanto questa dieta costituirebbe veramente un un sogno, ma è realtà. Basso contenuto di carboidrati e alto contenuto proteico, si tratta di un piano alimentare specifico per pazienti affetti da obesità cronica. Non è una dieta ovviamente che si adatta a chi è in sovrappeso e vuole perdere soltanto qualche chilo ma è un regime alimentare decisamente restrittivo low-carb con un apporto che va da 1200 ad 800 cal al giorno pertanto deve essere eseguita dopo soltanto un’accurata valutazione medica.

Questa alimentazione vede una riduzione drastica dei carboidrati anche vegetali e quindi maggiore assunzione di proteine con uno schema molto intenso per perdere peso in modo più rapido e conservativo. Le regole fondamentali da seguire e sicuramente il numero di passi che dovrà essere effettuato durante la giornata, frugale e frequenti ma attenzione all’assunzione di liquidi che non deve mai essere inferiore ad 1,5 l o 2 l di acqua al giorno. No a bevande zuccherate, gassate, fritti dolci oppure snack. Ma qual è la giornata tipo? Colazione a base di yogurt magro con un caffè e 200 ml di latte scremato; spuntino di mezza mattinata un uovo o 50 g di bresaola.

Ecco quando la quantità e il tipo di cibo che mangiamo è un campanello di allarme e cosa fare

Per il pranzo 100 g di carne magra petto di pollo tacchino vitello magro o pesce come contorno delle verdure non amidacei. Lo spuntino del pomeriggio e con la cena si potrà scegliere tra un uovo sodo un mix di carne bianca e verdure e associare 50 g di fagioli lessi. È vietato categoricamente i carboidrati se non quelli menzionati nella dieta, si a verdure come le carote come la zucca, legumi, porri, carciofi e barbabietole verdure non amidacei come zucchine, broccoli, asparagi, radicchio , Insalate, sedano, finocchi, cavolfiori, spinaci, cetrioli, peperoni, funghi, melanzane e germogli di soia