Sono a dieta ma amo l’acqua gassata, posso berla? La risposta degli esperti

Sono a dieta ma amo l’acqua gassata, posso berla? La risposta degli esperti. Ecco la verità sulle amatissime bollicine

Sono davvero moltissime le persone che all’acqua naturale preferiscono un rinfrescante bicchiere di acqua gassata. Le bollicine, dovute all’immissione nell’acqua naturale di anidride carbonica,  danno un carattere e una freschezza all’acqua per molti irresistibile. L’acqua frizzante infatti solletica il palato, stimola i recettori del gusto, riduce l’appetito, concorre alla produzione di succhi gastrici e aiuta chi ha difficoltà di digestione.

Sono a dieta ma amo l'acqua gassate, pòosso berla? La risòposta degli esperti 03072022 Nonsapeviche

Molti però si chiedono quale sia l’impatto dell’acqua gassata nella nostra salute. Fa male? Quante se ne può bere? E’ possibile berla anche quando si è a dieta o fa ingrassare? Gli esperti hanno risposta a queste domande.

Acqua gassata, la verità degli esperti: fa davvero male berla?

Sono a dieta ma amo l'acqua gassate, pòosso berla? La risòposta degli esperti 03072022 Nonsapeviche

E’ bene dire intanto che di per sé l’acqua gassata non fa male. E’ bene però consumarla con parsimonia per evitare effetti negativi a lungo andare, come per esempio problemi allo smalto dei denti.

E’ bene però evitarla se si hanno disturbi allo stomaco come gastrite o reflusso esofageo. Anche chi deve tenere una dieta povera di sodio dovrebbe evitarle, le acque gasate sono infatti solitamente ricche di questo minerale.

Detto questo, l’acqua frizzante è capace di idratare e dissetare tanto quanto quella naturale. Rispetto a quest’ultima però contiene più minerali (in particolare sodio, magnesio, potassio e calcio). Questo sebbene possa apparire il contrario non è un lato positivo. Sono infatti minerali inorganici difficilmente assimilabili dall’organismo, che possono determinare ritenzione idrica.  Se soffrite di questo problema non fa quindi al caso vostro. Meglio inoltre evitare di berla se soffrite di pressione alta.

L’acqua frizzante è inoltre sconsigliata per chi soffre di gonfiore addominale, aerofagia e meteorismo. Può avere effetti benefici per chi soffre di digestione lenta, non per il resto delle persone, soprattutto se come detto soffrono di patologie.

Secondo il parere degli esperti l’acqua frizzante quindi di per sé non fa male, purché non sostituisca completamente l’acqua naturale e non si esageri. Non deve mai sostituirsi completamente e l’acqua naturale deve comunque rimanere la priorità.

Lo stesso vale anche se si è a dieta. L’acqua frizzante di per sé non è nemica della corretta alimentazione, ma tutto deve essere fatto senza esagerare e tenendo conto delle proprie situazione di base per evitare che vi possa gonfiare ancora di più.