Il calciobalilla diventa vietato e gli italiano sono visibilmente sotto shock. Uno dei giochi più antichi di sempre diventa oggetto di multa… ecco quando avviene tutto ciò.

Il calciobalilla ha un ruolo molto importante nell’infanzia di ogni bambino, e degli adulti che ancora oggi si soffermano a giocare con questo tutte le volte che possano… una monetina e comincia la magia, squadre create al momento che si scontrano, rigori, gol e un portiere che non riesce mai a fare quello che desideriamo.

Un gioco, il calciobalilla, che ha rivoluzionato in tal senso i game da tavolo in un bar o sala giochi, lì dove sempre tutti trovano la fila a seguito di tornei e rivincite chieste anche sul momento. Un gioco che, a quanto pare, è vietato e a rischio di multa, notizia che in queste ore sta facendo il giro dei media. Ecco perché.

Vietato il calciobalilla con rischio di multa

Quante volte vi è capitato di vedere il calciobalilla nei bar? Molto spesso il proprietario di esercizio commerciale decide anche di metterlo a disposizione di coloro che nutrono l’intenzione di mettersi in gioco in attesa di qualcosa o qualcuno, decidendo anche in alcuni casi di non farsi pagare per l’utilizzo del gioco.

Un’azione nobile ma che potrebbe essere oggetto di multa, dato che esistono dei casi in cui i proprietari di un’attività che mettono a disposizione il loro calciobalilla a pagamento e no rischiano un’ingente sanzione se non provvedono a denunciare la presenza del biliardino nella loro attività.

“Siamo alla pura follia e le multe sono già partite”

Ebbene sì, qualora il calciobalilla non dovesse essere regolarmente ‘registrato’ come gioco presente dentro un esercizio commerciale, il proprietario dell’attività è passibile di multa così come avviene anche per giochi come ping pong e flipper.

A segnalarlo all’Ansa è stato Antonio Capacchione presidente di Sib, Sindacato Italiano Balneari aderente a FIPE/Confcommercio che riunisce 10mila stabilimenti balneari, qui dive ha dichiarato: “In attesa, per ogni biliardino la sanzione è di 4000 mila euro: Siamo alla pura follia e le multe sono già partite”. Antonio Capacchione, successivamente, ha così concluso il suo sfogo di rabbia: “La legge è del 2003 ma l’interpretazione estensiva anche al calcio balilla e a tutti i giochi senza vincite in denaro è del 2021 con entrata in vigore a giugno 2022, cioè queste segnalazioni andavano fatte entro il 15 giugno 2022. Così il biliardino è come il videopoker: non ho parole, altro che semplificazioni burocratiche e fiscali. Siamo alla vessazione, siamo all’assurdo”.