Sono ufficialmente cominciati gli esami di maturità 2022, la tensione è veramente tanta e gli studenti dovranno fare moltissima attenzione dato che le possibilità di bocciatura sono davvero reali.

Gli ultimi due anni sono stati davvero difficili per gli studenti italiani che hanno dovuto affrontare momenti non semplici e una nuova realtà dettati dalla Didattica a distanza. A cambiare durante la pandemia sono stati anche gli esami di maturità, durante i quali non erano più previsti le fatidiche prove scritte bensì un’unica prova orale durante la quale gli studenti venivano interrogati dalla commissione sul tutto il percorso scolastico oltre che sugli argomenti scelti.

Esami di maturità rischio bocciatura - NonSapeviChe

Adesso che gli esami di stato sono tornati all’origine, per gli studenti italiani non mancano paure, tensioni e timori… come appunto la bocciatura.

Esami di maturità: rischio bocciatura

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, il 2022 segna il ritorno alla normalità anche per gli esami di maturità per tutti gli studenti che sono chiamati alla prova, al fine di veder completate il proprio percorso di studi nelle classi superiori per poi accedere all’università o al mondo del lavoro.

Oggi 22 giugno 2022 numerosi studenti hanno già preso foglio e penna in mano per la prima prova scritta, ovvero la prova di italiano ma in un solo gesto potrebbe vanificare tutto.

Esami di maturità rischio bocciatura - NonSapeviChe

Prima che gli esami di stato prendessero il via, il Ministero dell’Istruzione ha ricordato a tutti gli studenti italiani come il rischio di bocciatura sia davvero reale per ognuno di loro, soprattutto se sorpresi a non rispettare le regole.

Cosa fare per non essere bocciati agli esami di stato?

Ebbene sì, il rischio della bocciatura è reale per numerosi studenti italiani che sono già arrivati in bilico alla grande prova della maturità da un punto di vista di piano di studi. Allo stesso modo, però, ognuno di loro dovrà fare anche moltissima attenzione a non trasgredire le regole che sono state imposte a livello nazionale durante queste settimane.

Il rischio della bocciatura diventa reale soprattutto se nelle prime tre prove (scritte) si viene sorpresi in possesso di smartphone o qualcosa altro apparecchio elettronico che consente l’accesso a internet, al fine di trovare una copia dei compiti assegnati per la prova in questione. Ricordiamo, quindi, che sono ammessi solo dizionari, penne e “cibo” ma lo studente rischia l’esclusione dagli esami anche se una copia dei compiti se dovesse ricevere una copia della prova entrata in qualche modo dall’esterno per conto di terzi.

Esami di maturità rischio bocciatura - NonSapeviChe

Detto questo, niente panico e super concentrazione… ma, soprattutto, buona fortuna a tutti gli studenti italiani che in queste ore hanno già cominciato la fatidica prima prova, dando il via ufficiale agli esami di maturità.