Bonus 200 euro c’è un modulo da compilare per ottenerlo. Ecco cosa dovete compilare per inviare la domanda. 

Per fronteggiare la crisi dovuta alla pandemia e alla guerra in Ucraina il governo ha voluto dare un sostegno ai cittadini italiani. Sono stati tante le iniziative e gli incentivi predisposti per le diverse categorie di cittadini. Tra questi c’è anche il bonus da 200 euro, che verrà inoltrato una sola volta. Quest’indennità è prevista per lavoratori con contratto di lavoro dipendente, i pensionati, disoccupati, lavoratori autonomi, domestici e percettori di reddito di cittadinanza che abbiano un ISEE non superiore ai 35.000 euro.

bonus 200 euro c'e un modulo da compilare per ottenerlo eccolo qui 18062022 Nonsapeviche

Questo bonus verrò erogato nella mensilità di Luglio. Ognuna di queste categorie ha modi e modalità diverse di inoltrare la richiesta e di riscuotere il bonus, per questo bisogna seguire le indicazioni del ministero relative alle diverse modalità per verificare le direttive predisposte per la propria categorie di appartenenza. Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti il bonus da duecento euro verrà inviato direttamente in busta paga. Per ricevere il bonus il lavoratore dovrà inoltrare la richiesta. Ecco con quali modalità.

Bonus 200 euro, ecco il modulo che devi compilare se sei un lavoratore dipendente

bonus 200 euro c'e un modulo da compilare per ottenerlo eccolo qui 18062022 Nonsapeviche

Il lavoratore per riscuotere il bonus dovrà consegnare al datore di lavoro una autocertificazione che testimoni il fatto che il lavoratore dichiara di non essere titolare di un trattamento pensionistico o del reddito di cittadinanza. Deve inoltre essere specificato che il lavoratore ha usufruito dell’esonero contributivo dello 0.8% previsto dalla legge di bilancio 2022 nel primo quadrimestre per almeno una mensilità.

Non esiste al momento un modulo ufficiale da compilare per l’autocertificazione. Deve essere l’azienda dunque a crearne un modello tramite i consulenti del lavoro.

Possono inoltrare la richiesta, come detto, tutti i lavoratori dipendenti pubblici e privati che  percepiscono un reddito annuo da lavoro fino a 35 mila euro lordi e per i quali è riconosciuto un esonero sulla quota dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico del lavoratore di 0,8 punti percentuali per i periodi di paga dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022. Deve essere rispettato il limite della retribuzione mensile di 2692 euro.

Per tutte le informazioni sull’incentivo e ulteriori dettagli sulla autocertificazione da presentare al datore di lavoro è comunque consigliato consultare il sito del governo, dove sono spiegate tutte le direttive non solo per i lavoratori dipendenti ma anche per il resto dei cittadini aventi diritto al bonus.