Altro che bonus 110: ecco quanto sono aumentati i lavori di casa che ne costano 20 in più a causa del bonus.

Il bonus 110 per  lavori di ristrutturazione è stato a primo impatto una notevole salvezza in termini di ristrutturazione degli edifici. Il bonus 110 è il bon edilizio più importante istituto per incentivare la riqualificazione energetica degli immobili. Ma l’agevolazione per il bonus 110 avrebbe comportato delle difficoltà.

bonus 110 e l'aumento di 20
Altro che bonus 110: ecco quanto sono aumentati i lavori di casa

Che tipo di difficoltà si tratta? La difficoltà inerente l bonus 110 per l’edilizia e la ristrutturazione riguarderebbe un aumento dei lavori in casa. Ogni 100 euro i lavori in casa ne costano 20 in più. In pratica questo aumento sarebbe riconducibile a bonus perchè sul 110 pare che la presenza degli incentivi statali abbia azzerato la contrattazione.

Altro che bonus 110: ecco quanto sono aumentati i lavori di casa

E questo ha portato ad aumenti a due cifre per i costi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica. L’aumento sarebbe dovuto all’aumento in termini di materiali. Ma proprio con i crediti fiscali che avrebbero gonfiato i preventivi con il 110 e con gli altri bonus edilizi per i quali, tra l’altro, si può optare pure per lo sconto in fattura.

Sei un imprenditrice che lavori o sei disoccupata, in arrivo per te dei soldi a fondo perduto, ecco come richiederli

Il bonus 110 continuerà fino al 2025 e salvo proroghe, per il 2022 si chiude con il 110 per le villette unifamiliari. ; condomini nel 2023, al 70% nel 2024 ed al 65% nel 2025. A meno che nel frattempo il 100 non venga abolito. Infine, per il salto energetico per il Superbonus: le alternative al cappotto termico. Ecco con quali interventi.

Stando a quelli che sono i dati che sono stati raccolti dal report mensile Enea di maggio 2022, questi andrebbero a confermare che i fondi per il 110 sono finiti e i 33,3 miliardi fino al 2027 messi in campo? Cifra già superata il mese scorso quando si è giunti ai 33,7 miliardi di interventi finanziati. Finiti i soldi in anticipo, ed ora? La cifra finita prima non annulla la misura.

“Con i provvedimenti presi finora siamo riusciti a non intaccare il bilancio. Guardando avanti bisogna pensare a razionalizzare la spesa: i bonus hanno svolto un ruolo meritorio ma meriterebbero una razionalizzazione e sicuramente non posso pensare a un aumento di altre forme di tassazione”. Lo ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti.