Ecco gli scarti del finocchio non sono da buttare anzi c’è qualcosa che devi sapere. Questo ortaggio è un ortaggio invernale la cui coltivazione è molto diffusa nel nostro paese.

È una delle piante più coltivate in Italia il resiste a caldo e al freddo. Ha delle proprietà importanti e possiede un sapore che ricorda quello dell’anice. Per crescere il finocchio ha necessariamente bisogno di un concime specifico ed evitare che il terriccio si compatti troppo e quindi che diventi poco drenante. Il suo sapore è molto apprezzato può essere consumato sia crudo che cotto.

tisana al finocchio e gonfiore addominale
Scarti del finocchio, non sono da buttare c’è qualcosa che devi sapere

Molti siti, in particolar modo Ricetta Sprint ha visto più volte delle ricette a base di finocchio e le ha portate con caratteristiche particolari aumentandone il sapore e talvolta anche la facilità. Sono notevoli le proprietà del finocchio, contengono infatti numerose vitamine in particolar modo la C permettendo un aumento delle difese del sistema immunitario. Sali minerali e poche calorie sono alla base della costituzione del finocchio, così come anche la presenza del potassio che aiuta a proteggere il cuore. Ecco questi sono degli elementi per cui si sceglie di mangiare i finocchi.

Scarti del finocchio, non sono da buttare

Ovviamente per cuocerli bisogna pulirli, ma non tutte le parti vanno inutilizzate. Gli scarti del finocchio, infatti, potrebbero ridurre un imbarazzante problema rumoroso. Ma di cosa stiamo parlando? Beh, stiamo parlando di fastidiosi rumori causati dal meteorismo e gonfiore addominale. I finocchi vanno a favorire la digestione e quindi anche a limitare la fermentazione nell’intestino e la formazione di gas.

I finocchi sono perfetti per la dieta: ecco l'alternativa a mangiarli crudi

Utilizzare i finocchi ad esempio preparando una tisana è molto importante per ridurre il fenomeno del meteorismo e serviranno, per prepararla, solo la barba e i gambi esterni di due finocchi non trattati aggiunti ad 1 lt d’acqua. Basterà tagliare il finocchio ricavando appunto la barba e i gambi più duri e lavarli chiaramente ed eliminare eventuali residui e bollirli in acqua per 15 minuti. Una volta filtrati potremmo preparare la nostra tisana e gustarla dopo i pasti. Amara o dolce poco importa. Ecco, come si può notare, dei finocchi si butta poco e nulla ed anche fastidiose sensazioni potrebbero andar via grazie al loro supporto. Oltre che ad apportare al nostro corpo nutrienti benefici, i finocchi ci permetto di non assumere calorie eccessive. Ottimo per le diete ipocaloriche e quindi per mantenersi in forma