Le tue piante in vacanza annaffiale cosi, non chiamare la vicina. Con questi semplici trucchi puoi farlo in autonomia

Durante l’estate sono davvero tante le famiglie che scelgono di partire per le vacanze. Tra le cose a cui bisogna pensare prima della partenza c’è sicuramente come prendersi cura delle proprie piante, soprattutto se si intende stare via per molto tempo. Non innaffiandole si rischia infatti di trovarle morte al proprio arrivo.

Le tue piante in vacanza annaffiale cosi, non chiamare la vicina 17062022 Nonsapeviche

Molti chiedono ai vicini di casa o a parenti ed amici di provvedere ad innaffiare le piante durante la loro assenza. In realtà è possibile anche farlo in totale autonomia con qualche semplice trucco.

Innaffiare le piante quando sei in viaggio? Con questi rimedi non avrai bisogno di chiamare i vicini

Le tue piante in vacanza annaffiale cosi, non chiamare la vicina 17062022 Nonsapeviche

Tra i sistemi per innaffiare le piante durante la nostra assenza ci sono i blumat, piccoli coni in terracotta che collegano i vasi delle piante ad una bottiglia o recipiente d’acqua. Questi strumenti innaffiano le piante in piccolissime quantità ma costantemente, così da non inzuppare troppo la terra e non fare marcire le radici. Con recipienti e contenitori abbastanza grandi la riserva può durare anche settimane. Sono davvero pratici, anche se un po’ costosi, visto che per alcuni vasi potrebbero occorrerne due.

Un altri rimedio è utilizzare una bottiglie di plastica, riempiendola d’acqua e facendo due – tre fori nel tappo. Posizionandola rovesciata vicino al fusto della pianta l’acqua uscirà piano piano. E’ un sistema economico e relativamente semplice, ma ha lo svantaggio di non riuscire bene a regolare il flusso dell’acqua. E’ difficile prevedere quando si svuoterà la bottiglia o se l’acqua continuerà ad uscire.

La soluzione più efficiente e professionale, ma anche quella più dispendiosa, è affidarsi ai sistemi di irrigazione per interno, che attingono ad un grosso contenitore d’acqua. Può essere utilizzato su più piante contemporaneamente e dosare il flusso.

Un altro rimedio può essere l’idrogel per piante, una sorta di acqua solida venduta in bottiglia o come cristalli da mixare nel terriccio. Questo sistema è perfetto per chi deve stare via per poco tempo o ha poche piante di cui prendersi cura.

E’ bene testare questi rimedi prima di andare via, in modo da assicurarsi che siano effettivamente adatti alle nostre esigenze e funzionino adeguatamente per non rischiare di trovare sorprese al proprio ritorno. Con questi metodi potrete partire tranquillamente senza preoccuparvi delle vostre piante.