Numerose persone hanno riscontrato un invecchiamento precoce della propria pelle, in relazione a questo è stata fatta una sconcertante scoperta che ha messo sotto i riflettori le cause che determinano tale processo.

Gli stili di vita dalla persona nel corso dei secoli sono cambiati considerevolmente insieme ai ritmi ai quali viene sottoposto il nostro corpo, soprattutto negli ultimi anni dove la parola stress sembrerebbe farla da padrona.

Invecchiamento della pelle - NonSapeviChe

Recentemente una nuova scoperta ghiacciante in merito all’invecchiamento della persona ha permesso di far luce su quelle che possono essere le reali cause che portano ad accelerare questo processo, le quali si racchiudano della nostra vita quotidiana e che in molti ad oggi avevano ignorato.

Perché la pelle invecchia più velocemente

L’invecchiamento della pelle può essere causato da molteplici fattori che finiscono sulla persona lasciando in modo tangibile, condizioni per la quale è consigliabile correre ai ripari quasi immediatamente. In un primo momento, alcune ricerche scientifiche hanno permesso di constatare come un errato esposizione al sole, in estate in inverno, è in grado di compromettere lo status della pelle e favorirne così invecchiamento insieme alla formazione di macchie.

Invecchiamento della pelle - NonSapeviChe

Nel corso dell’ultimo anno è stata messa in atto una nuova scopertaagghiacciante” che ha permesso di capire quale fosse una nuova causa che sta influendo considerevolmente dell’invecchiamento della pelle, e per la quale sembrerebbe essere davvero difficile accorgersene in tempo.

Com’è il digital ageing?

A destare molta preoccupazione proviamo dunque l’effetto Digital Aging, ovvero un rallentamento della generazione cellulare è un aspetto cutaneo opaco, il quale incrementa un invecchiamento precoce della pelle è determinato dalla luce blu emessa dagli apparecchi elettronici come computer e telefoni.

Si tratta di un processo infatti preoccupante sulla quale si è espressa anche Angela Noviello, nonché capo della divisione beauty di Milano Estetica, così come riportato anche dal portale Elle. Innanzitutto, la prima cosa da fare è quella di mettere in atto una skincare protettiva anche relazione all’esposizione della luce blu degli apparecchi elettronici. La Noviello, infatti, a portare sopracitato ti ho lasciata andare alla seguente di importante dichiarazione: “La prima regola è fornire alla pelle ogni singolo giorno un pool di preziose sostanze antiossidanti, in grado di contrastare l’attacco dei radicali liberi e spegnere eventuali stati infiammatori già in corso. Sieri e creme a base di vitamine C ed E, flavonoidi, resveratrolo dell’uva rossa, coenzima Q10, acido lipoico e tè verde sono alleati da tenersi cari. Bene anche gli ingredienti detox, il cui scopo è quello di liberare la pelle dalle tossine, donandole ossigeno, purezza e nuova vitalità”.

Invecchiamento della pelle - NonSapeviChe

L’esperta, infine, ha concluso spiegando: “In questo ambito le alghe marine sono le numero uno, così come il tarassaco. Considerate anche l’uso di un SPF 50 (mai più basso) anche se la vostra giornata consisterà nello stare a casa davanti al pc. Oggi esistono ottimi prodotti che offrono protezione solare ad ampio spettro, schermando la pelle dai raggi UVA e UVB, ma anche da infrarossi e luce blu”.