Sapete gli effetti che ha sui vostri figli la Sindrome di Geppetto? Può essere preoccupante vi consigliamo di essere attenti.

Da piccoli, tutti abbiamo avuto modo di vedere almeno una volta Pinocchio,celebre romanzo di Carlo Collodi, in quel film , c’è una una parte dove il celebre falegname, consegna una mela al burattino da portare alla maestra, questa è un’usanza che è ancora attuale nei giorni nostri, avete mai sentito parlare della sindrome di Geppetto? Sapete gli effetti che porta sui vostri figli? In questo articolo cercheremo di fare chiarezza sull’argomento.

sindrome di Geppetto la scoperta preoccupante

Oggi giorno molti genitori hanno l’abitudine di recapitare per non si sa per quale motivo un qualsivoglia pensiero rivolto alle maestre dei propri figli, è un pensiero fisso, si tratta della sindrome di Geppetto, ma sapete gli effetti che porta sui vostri figli? Perché nel caso di Pinocchio al burattino poco interessava di consegnare la mela alla maestra, anzi pensava a tutt’altro, recandosi dinfatto allo spettacolo delle marionette.

insegnante

In linea di massima, ai ragazzi , ai bambini, anche a loro, poco interessa di questo pensiero ossessivo che hanno i propri genitori nei confronti delle loro maestre, quello che a loro importa , è vivere la scuola, stare con i propri amici,condividere le giornate scolastiche con il proprio compagno di banco, instaurare nuove amicizie ed apprendere nuove nozioni.

Il pensierino alle maestre

Loro a questo gesto del pensierino alle maestre, non ci pensano neanche e certamente non influisce sul loro andamento scolastico, ne sul rendimento lavorativo delle maestre che a prescindere, farebbero un ottimo lavoro, quindi che senso ha? Al contrario i genitori che cercano di farsi “notare” con la storia del pensierino alla maestra, tanto più è importante il regalo tanto più è contento il genitore.

bambini sereni in classe

Le radici di questa usanza non si sa da dove provengano, certo è che è un’usanza che va avanti da anni e non c’è genitore che non la rispetti, basti pensare che già nel 1972 , anno di uscita del film Pinocchio, il buon geppetto già aveva questa usanza.
Nel corso degli anni è stata portata avanti, all’epoca il falegname consegnó una mela nelle mani di Pinocchio da dare alla maestra , oggi quella mela è stata sostituita da un pensierino, ma l’abitudine nelle famiglie non si è mai persa. Ma se sui ragazzi non ha nessuna influenza, che senso ha?La sindrome di Geppetto resterà un mistero da risolvere nel tempo.