Si può diventare più buoni: ecco come e cosa c’entra il cervello

Se sei di solito perfido o cambi umore troppo spesso, sappi che abbiamo la soluzione, gli scienziati dicono che ora é possibile diventare più buoni. Sembra pazzesco eppure i test lo hanno dimostrato :ecco come e cosa c’entra il cervello.

Secondo tuo modesto parere, ti senti una persona buona o cattiva? Sii sincero con te stesso, forse hai semplicemente un umore altalenante oppure fai pensieri poco belli, insomma oggi ti diciamo che puoi stare tranquillo, perché gli scienziati hanno scoperto che si può diventare più buoni in modo meccanico, se così vogliamo dire, ed ecco la soluzione al problema ti spiegheremo come e cosa c’entra il cervello in tutto questo.

Se sei di solito perfido o cambi umore troppo spesso, sappi che abbiamo la soluzione, gli scienziati dicono che ora é possibile diventare più buoni. Sembra pazzesco eppure i test lo hanno dimostrato :ecco come e cosa c'entra il cervello.

Dicono gli scienziati: é tutta una questione di elettricità, quindi sei pronto a farla passare nel tuo corpo? Cerchiamo di capirne di più di questa cosa bizzarra e al quanto assurda, può essere che la scienza ha trovato la soluzione per un mondo migliore? Scopriamolo insieme.

Cosa c’entra il cervello

Chi ha fatto questa scoperta é probabilmente stufo come noi di vivere in un mondo così perfido ed ha ben pensato di creare ed impiantare nel cervello delle persone un chip così da manomettere i pensieri e rendere tutti persone buone e pacifiche. Pazzesco ma vero! Pare che questo chip abbia l’abilità di manomettere tramite corrente elettrica i pensieri annullando quelli brutti, davvero incredibile.

impiantare chip celebrale

Come funziona il chip

I ricercatori dell’Università del Massachusetts a Boston che hanno inventato questo chip hanno lavorato su quella che viene chiamata lateralizzazione del cervello “, ossia la capacità di alterare o diminuire le attività celebrali manomettendo i neuroni del cervello. Pare che bastano 10 minuti al giorno in cui le scariche elettriche attraversano i neuroni e va ad incidere sul modo di pensare, sentire e sul comportamento stesso di ogni individuo.

Cerchiamo di capirne di più

Il rettore associato dell’università prima citata e scrittore di un libro sull’argomento James J. Hughes, ci dice che questo sistema può essere la svolta per aiutare ogni singola persona. L’essere umano, dice Hughes, ricorre da sempre a farmaci o droghe per avere un certo tipo di comportamento e quindi con questo sistema non ce ne sarà più bisogno.

manomettere i pensieri negativi

Secondo il parere dello studioso James Giordano , professore di neurologia e neuroetica al Georgetown University Medical Center di Washington, l’essere buoni o cattivi sono criteri umani e relativi, per cui non é possibile attivare o disattivare un circuito o un nucleo morale.

E tu in tutto questo cosa ne pensi? Ti faresti mai impiantare un chip nel cervello che sia in grado di manomettere i tuoi pensieri ed influenzare il tuo umore? Beh fatto sta che la cosa oltre che assurda é anche molto inquietante per certi versi. La scienza su questo punto di vista sta facendo davvero passi da gigante.